BARRIERE ARCHITETTONICHE – Il sindaco Gravina “Restano da finanziare il 46% delle istanze, aspettiamo che la Regione determini altri finanziamenti”

Roberto Gravina consiglio monotematico scuole campobasso
Smaltimenti Sud
faga gioielli venafro isernia cassino
pasta La Molisana
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
ristorante il monsignore venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
Maison Du Café Venafro

CAMPOBASSO – Le concessioni e i contributi per il superamento delle barriere architettoniche sono state per la metà finanziate e autorizzate. Ora resta un 46% di domande che la regione dovrà soddisfare con l’erogazione di ulteriori finanziamenti.

Lo hanno detto il sindaco Gravina e l’assessore Amorosa durante il Consiglio comunale tenutosi stamane rispondendo ad un’interrogazione presentata dal consigliere di opposizione Tramontano.

“Va premesso che nell’ambito delle disposizioni per favorire il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati, approvati con L. n. 13 del 9/01/1989, fu istituito, allo scopo, un fondo speciale presso il Ministero dei LL.PP. (art. 10). – ha detto il Sindaco Gravina leggendo la relazione dell’assessore Amorosa – I contributi sono stati resi disponibili alle regioni per circa 12 anni, poi cessati per mancanza di fondi ministeriali dall’anno 2001 e ripristinati con la legge di bilancio 2016 per il periodo 2017, 2018 e 2019.

A seguito di tale rifinanziamento, la Regione Molise ha accolto tutte le domande intanto pervenute al Comune nel periodo di sospensione, che sono state in numero di 34, finanziandole per trance. La prima trance è stata di € 64.702,00 utilizzata per soddisfare in pari percentuale (circa il 31 %) tutte le 34 istanze).

Successivamente è stata assegnata una seconda trance di € 29.826,79 che consentirà di erogare un’altra quota percentuale di circa il 23% (esistono differenze di importo tra le somme assegnate e quelle impegnate, dovute alle risultanze delle istruttorie d’ufficio sulla ammissibilità dei contributi). Per soddisfare la restante quota del 46%, la Regione Molise dovrà provvedere con ulteriori stanziamenti.

Relativamente alle domande successivamente pervenute, – ha continuato Gravina – le stesse sono di n. 5 per l’anno 2018 e di n. 3 per l’anno 2019, già trasmesse alla Regione per il relativo finanziamento, secondo la procedura prevista dall’art. 11 della citata legge 13/89 (entro il 1marzo di ciascun anno previa acquisizione della prescritta documentazione). A servizio del cittadino per le dovute informative e pubblicità è a disposizione il SUE, in capo al competente ufficio settore Urbanistica.

L’Amministrazione nel mese di agosto 2019, attraverso la stampa e i social, ha provveduto a portare all’attenzione della cittadinanza le opportunità delle forme di contributo per il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche.

Inoltre, è intenzione dell’Amministrazione, così come anche auspicato giustamente dallo stesso consigliere Tramontano, di ripetere o trovare per l’immediato futuro altre forme di pubblicizzazione degli interventi citati.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: