CRONACA – Recuperata la Panda rossa e il corpo di una donna in mare, la Procura allarga a tutto campo le indagini

CRONACA - Recuperata la Panda rossa e il corpo di una donna in mare, la Procura allarga a tutto campo le indagini
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
ristorante il monsignore venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
DR 5.0 Promozione
DR F35 Promozione
Maison Du Café Venafro

TERMOLI – Sono terminate a tarda mattinata le operazioni di recupero della Panda rossa e del corpo di una donna, quasi certamente quella di Vicky, scomparsa oltre un mese fa, finiti nella zona tra il porto e i Cantieri navali di Termoli.

Il ritrovamento è stato effettuato dai sommozzatori dei Carabinieri di Pescara che hanno rinvenuto ad una profondità di circa tre metri l’utilitaria, tirata su dai Vigili del fuoco con particolari accorgimenti tecnici e al suo interno il corpo di una donna in avanzato stato di decomposizione come è stato confermato dal medico legale. Presenti sul molo da stamane il Procuratore di Larino Isabella Ginefra, il Sostituto Marianna Meo il comandante della Capitaneria di porto, i Carabinieri di Larino, la Polizia scientifica e il medico legale.

Intanto il corpo della donna ritrovata all’interno della Panda che ormai si crede sia quella della Bucci 42 anni di Larino del Ciad da piccolissima adottata da una famiglia di Larino, è stato trasferito al reparto di medicina legale di Foggia. Ora vanno chiariti come ha sostenuto sin dall’inizio la dott.ssa Ginefra bisogna del Tribunale di Larino, tutti gli aspetti della vicenda  che presenta una serie di ombre. La Bucci pare sia stata vista il 18 dicembre a Termoli prima in un ufficio pubblico per la richiesta di un documento e una auto come la sua, se venisse confermato da documenti video, notata nella zona del circolo nautico. Gli investigatori non si sbilanciano su alcuna ipotesi mentre continuano a scandagliare ora nella sua vita privata nelle testimonianze, quelle che possono essere più utili per ricostruire quanto avvenuto e che avrebbero potuto portare alla morte della donna, nei rapporti con il suo compagno termolese e attraverso  i rilievi sulla salma  e sull’auto finita in fondo al mare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
colacem
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
colacem
panettone di caprio
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: