MINORI – I Garanti a Bari per la presentazione del nuovo Codice etico e comportamentale. Presente anche il Molise con la Lanciano

garante Leontina Lanciano ad Assemblea Garanti a Bari
DR 5.0 Promozione
ristorante il monsignore venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
Maison Du Café Venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
DR F35 Promozione

CAMPOBASSO – Al via stamattina a Bari i lavori dell’Assemblea dei Garanti dei Minori, che si concluderanno domani, 23 gennaio, con la presentazione del “Codice etico e comportamentale per i minori in condizioni di ricovero ospedaliero o beneficiari di cure domiciliari degli operatori sanitari nella strutture ospedaliere e servizi sanitari territoriali”.

Presenti dodici Garanti regionali tra i quali quello del Molise, Leontina Lanciano che spiega: “Si tratta di un confronto tra  Garanti, dal quale verranno fuori i risultati per la redazione di un documento di attuazione del Codice che fissa i criteri etici in materia, per condividere valori e principi fondamentali e non negoziabili”.

L’Assemblea è stata convocata dal Garante per i diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Puglia, Ludovico Abbaticchio. Domani, 23 gennaio, alle 12, presso la sala riunioni del terzo piano del palazzo del Consiglio regionale della Puglia, alla presenza del Presidente Michele Emiliano, del Vice-presidente del Consiglio regionale Giuseppe Longo  e della Segretaria Generale del Consiglio Avv. Mimma Gattulli, si terrà la conferenza stampa di presentazione del ‘Codice’.

Leontina Lanciano

“E’ un documento importante – interviene Leontina Lancianoperché il minore ha diritto a un’assistenza puntuale, mediante una rete organizzativa che integri strutture sanitarie e figure professionali diverse, definendo percorsi assistenziali condivisi e attivando – come ha spiegato dettagliatamente il mio collega Abbaticchioforme di supporto economico-sociale, linguistico-culturale ed educazionale che facciano fronte alle necessità fisiche, emotive, psichiche e logistiche sue e della sua famiglia. Il minore deve essere ricoverato solo nel caso in cui le cure necessarie non si possano efficacemente prestare a domicilio o in ambulatorio, day-hospital o day surgery, favorendo percorsi di cura che prevedano la deospedalizzazione.

Quello di Bari – prosegue Leontina Lanciano – è il primo incontro organizzato per dare risonanza all’iniziativa. In seguito – conclude – il documento verrà calato nella realtà delle singole Regioni, compreso il nostro Molise”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
colacem
panettone di caprio
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
Futuro Molise
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: