ISERNIA – Capitale della cultura, c’è il sostegno degli altri sindaci

Maison Du Café Venafro
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
eventi tenuta santa cristina venafro
ristorante il monsignore venafro

ISERNIAIsernia Capitale della cultura, c’è il sostegno degli altri sindaci. Nelle ultime ore i Comuni di Roccamandolfi e di Macchia d’Isernia hanno deciso di aderire alla candidatura del capoluogo di provincia.

In particolare, “il comune di Roccamandolfi con delibera di giunta comunale n°5 del 23/01/2020, ha deciso di sostenere, senza condizione alcuna e in maniera forte e decisa la candidatura di Isernia come Capitale della Cultura per l’anno 2021. Le città che hanno manifestato il proprio interesse devono presentare entro il 2 marzo i propri dossier di candidatura, che poi verranno esaminati da una giuria di 7 esperti per arrivare entro il 30 aprile ad una prima scrematura di un massimo di 10 progetti finalisti da invitare in audizione. La città Capitale Italiana della Cultura 2021 verrà scelta entro il 30 giugno, quando la giuria indicherà pubblicamente al Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo la candidatura più idonea da formalizzare con delibera del Consiglio dei Ministri”.

Dunque, “l’Amministrazione comunale crede da sempre – afferma il sindaco di Roccamandolfi Giacomo Lombardi -, che la cultura rappresenti uno di quei settori strategici e fondamentali per la crescita ed il riscatto dei nostri territori. La candidatura della città di Isernia deve essere la candidatura di una intera provincia e di una intera regione, che insieme vogliono alzare l’asticella dei propri obiettivi per il raggiungimento di traguardi ambiziosi”.

“A prescindere da quello che sarà il risultato finale – conclude Lombardi -, la candidatura di Isernia, rappresenta sicuramente un momento di forte e sana consapevolezza delle enormi potenzialità, ad oggi ancora inespresse, che il nostro territorio possiede, ma allo stesso tempo deve anche rappresentare un momento di seria e profonda riflessione, scevra da pregiudizi di alcun genere, per quelle enormi criticità, che la nostra terra deve superare con una rinnovata lungimiranza politica e con una programmazione strategica di lungo periodo non più rinviabile”.

Stesso discorso per Macchia d’Isernia che “è pronta a fare la propria parte nel percorso progettuale nell’ambito della candidatura di Isernia a Capitale italiana della cultura 2021″.

Per questo motivo stamattina il sindaco, Giovanni Martino, e il Presidente del Consiglio Comunale, Michele Mariani, hanno incontrato Eugenio Kniahynicki, assessore alla cultura del Comune di Isernia, per fare il punto delle iniziative da programmare.

“Due sono i tratti distintivi su cui l’Amministrazione ha insistito: rafforzamento dell’immagine di “Macchia Città del Vino” e promozione dello storico festival musicale “Macchia Blues”, attorno ai quali verrà strutturata la collaborazione con Isernia. Il concetto è di riempire di nostri contenuti la “vetrina” offerta dalla città”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: