PROTESTA CARCERI – Mancano il personale sanitario e infermieristico ed altro, i detenuti danno vita alla “battitura alle finestre”

carcere campobasso
La Molisana Natale plastica
mama caffè bar venafro
Boschi e giardini di Emanuele Grande
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

CAMPOBASSO – Situazione critica presso le Carceri di Campobasso in via Cavour dove la mancanza di personale medico e infermieristico e problemi legati ad altri servizi all’interno della Casa circondariale dove il numero del personale addetto è ridotto all’osso, ha provocato la protesta dei detenuti che in una nota redatta da 75 ospiti di via Cavour evidenziano:

I detenuti della Casa Circondariale e  Reclusione di Campobasso (1a sez. / , 2a sez. / 4a sez. fanno presente che a partire dal giorno 27/01/2020 inizieranno una protesta pacifica, per dar voce alla totale mancanza del rispetto dei Diritti della Persona, causa la carenza del personale operante (tutto) all’interno di codesto istituto.”
Comincia così un comunicato redatto da 75 persone detenute nel carcere di Campobasso che, appunto, questa mattina -e poi di nuovo alle ore 14.00- hanno dato il via ad una protesta contro le tante problematiche presenti all’interno della struttura.

La protesta nel carcere di Campobasso si svolgerà -a partire da oggi- tutti i giorni effettuando “una battitura alle finestre alle ore 9:00 alle ore 10:00 – dalle 14:00 alle 15:00 e dalle ore 20:00 alle 21:00, per un totale di tre ore giornaliere, mantenendo il totale rispetto degli operatori di Polizia Penitenziaria e garantendo un comportamento pacato e civile senza atti di sommosse e impedimento nel far svolgere il vostro lavoro.”

L’Associazione Antigone Molise  rileva che si fa portavoce della suddetta protesta nei confronti delle Istituzioni preposte al mantenimento delle condizioni di civiltà, legittime e dovute, all’interno degli Istituti di pena, certi del supporto fattivo e collaborativo  degli Uffici  del Garante Regionale per la Tutela dei diritti delle persone detenute   e delle tante voci di singoli operatori e delle Associazioni di volontariato operanti  sul territorio, in particolare  dell’Osservatorio sulla Repressione e di Cittadinanzattiva, con cui Antigone ha già siglato un protocollo d’intesa per portare avanti la voce dei Diritti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico

PUBBLICITA’ »

momà
Colacem Sesto Campano

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico

PUBBLICITA’ »

Colacem Sesto Campano
momà

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Esco Fiat Lux Scarabeo
Edilnuova Pozzilli
Bar il Centrale Venafro
Agrifer Pozzilli
fabrizio siravo assicurazioni
error: