POZZILLI – Unilever: Toma, Cotugno, Mazzuto e la Passarelli incontrano gli operai

Unilever Pozzilli, Toma, Cotugno, Mazzuto e la Passarelli incontrano gli operai
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
eventi tenuta santa cristina venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
Banca di credito cooperativo Isernia
Smaltimenti Sud
ristorante il monsignore venafro

POZZILLI – Qualcosa ha iniziato a muoversi. Anzi, più di qualcosa.

A quanto pare il governatore ha provveduto a convocare un tavolo tecnico annunciato ai lavoratori: sindacati e vertici aziendali si incontreranno presso la sala della giunta regionale lunedì alle ore 18.

Infatti, il governatore Donato Toma, ‘stuzzicato’ dal consigliere regionale Michele Iorio, stamattina ha incontrato i sindacati e i lavoratori  di Unilever presso il Consorzio Industriale di Isernia-Venafro, al quale hanno preso parte altresì gli assessori regionali competenti, Luigi Mazzuto e Vincenzo Cotugno, oltre al presidente del Nucleo Stefania Passarelli.

Nel corso dell’incontro registrata la piena condivisione della strategia tesa alla salvaguardia dello stabilimento di Pozzilli. Comunque, “Lo sciopero va avanti“, annunciano i sindacati.

Donato Toma “I rappresentanti sindacali e i lavoratori hanno espresso la loro posizione e lo dico senza mezzi termini, è una posizione condivisibile. Chiedono chiarezza sullo stabilimento di Pozzilli e noi pretendiamo che l’azienda dia chiarezza e rimuova ogni dubbio. Convocherò un tavolo tecnico – chiesto dai lavoratori, dalle rapprentanze sindacali e anche dall’azienda –  in maniera tale che le parti sociali possano parlarsi e redimere ogni dubbio che puo essere fugato. Il ruolo della regione è quello di partecipare ad una interlocuzione tra lavoratori e azienda. Noi vogliamo che lo stabilmento Unilever di Pozzilli continui a produrre, continui a produrre in Regione, continui a produrre a Pozzilli e magari assuma i lavoratori. L’Unilever ha tutta la convenienza a rimanere nel nostro territorio”.

Luigi Mazzuto “La preoccupazione dei lavoratori è legittima come lo è anche per noi. Perdere posti di lavoro è una preoccupazione di tutti. Siamo in una situazione di drammaticità ma non c’è ancora un elemento che ci fa pensare a delle vertenze pesanti. Comunque la presenza qui stamattina della Regione, un incontro voluto dal Presidente, credo che la dice tutta su quella che è la volontà di seguire da vicino questa situazione. Nei prossimi giorni avremo anche un incontro al Ministero, verosimilmente per il 4 febbraio. Quindi il probema è attenzionato“.

Vincenzo Cotugno “Il presidente Toma sta parlando con i vertici dell’Unilever per avere delle certezze, per avere contezza delle decisioni, ovviamente se ci sono state delle decisioni o quali saranno le decisioni dell’azienda in merito allo stabilimento Unilever di Pozzilli. E’ un azienda che ha da quarant’anni rapporti straordinari con i dipendenti e con il mondo sindacale, per cui credo che ci siano tutte le condizioni per poter interloquire con i vertici, per capire esattamente qual’è il piano industriale. Il personale e i sindacati hanno dei sentori, delle sensazioni suffragate evidentemente da notizie in loro possesso che li hanno messo in agitazione. Giustamente sono preoccupati, una preoccupazione legittima la loro. La settimana prossima ci sarà un tavolo, una riunione al Ministero dello Sviluppo Economico e ne sapremo sicuramente di più dalla fonte più certa, cioè l’azienda”.

Stefania Passarelli “Sono preoccupata per gli operai dell’azienda e di tutto l’indotto. Parliamo di 500 persone che rischiano il lavoro, quindi, il nostro primo pensiero di ogni mattina e verso gli operai, dopo viene il Consorzio  Industriale di Isernia-Venafro. Il consorzio, comunque, vive e vivrà di luce propria perché ha delle entrate sicure e con la cessione del depuratore ad Herambiente abbiamo un introito da 600.000 euro l’anno, quindi i conti del consorzio sono e saranno a posto, ma questo non significa che non dobbiamo lottare fino alla fine per far restare Unilever nel Consorzio Industriale di Pozzilli. Il Consorzio, tra l’altro, ha avuto tanti finanziamenti e a breve realizzaremo anche impianti fotovoltaici sulla vasca per abbattere i costi. Ovviamente il risparmio che otterremo verrà spalmato su tutte le aziende del Nucleo e quindi anche su Unilever, un motivo in più per rimanere nel nostro territorio”.

In aggiornamento…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Futuro Molise
panettone di caprio
colacem
Maison Du Café Venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
pasticceria Di Caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
pasticceria Di Caprio
Maison Du Café Venafro
colacem
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

Aziende in Molise »

  • Maxi affari

    MAXI AFFARI

    by on
    Maxi affari srls SS85 Venafrana, 25+600 86077 Loc. Trivento Pozzilli (IS) © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Bar il Centrale Venafro

    BAR IL CENTRALE

    by on
    Bar il Centrale Corso Campano, 34 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 904280 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • power car officina meccanica venafro

    POWER CAR

    by on
    Power Car srls SS 85 Venafrana, 10 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 900951 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • ASSIKURA ASSICURAZIONI

    by on
    Assikura assicurazioni di Siravo Fabrizio Via Alessandro Volta n. 4, 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 250669 Cell. 335 1550250 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Forte Carni E Salumi La Porchetta

    FORTE CARNI E SALUMI LA PORCHETTA

    by on
    “Forte” Carni E Salumi La Porchetta Via Atinense, 86077 Pozzilli (IS) Telefono 371 3358072 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • La Taverna di Camillo

    LA TAVERNA DI CAMILLO

    by on
    La Taverna di Camillo Via Maria Pia di Savoia, 125 – 86079 Venafro (IS) Telefono 342 1267431 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • DIMENSIONE SPORT

    by on
    Dimensione Sport Corso Campano, 173 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 902217   © RIPRODUZIONE RISERVATA
error: