CALCIO serie D – Difesa flop nel finale e il Campobasso perde 2 punti nella rincorsa al primato

campobasso pineto
vaccino salva vita
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
mama caffè bar venafro

SERIE D  GIRONE F

CAMPOBASSO 3 – 3 PINETO

Marcatori: 4’ 85’ Tomassini, 34’ 53’ Alessandro (1 rig), 50’ Zammarchi, 73’ Pepe
CAMPOBASSO (4-3-3): Raccichini; Fabriani, Vanzan, Menna, Dalmazzi; Brenci, Bontà, Candellori (50’ Sanseverino); Cogliati (77’ Musetti), Alessandro, Zammarchi (70’ Barbetta)
A disposizione: Natale, Sbardella, Pistillo, La Barba, Sanseverino, Barbetta, Tenkorang, Musetti, Giampaolo
Allenatore: Mirko Cudini
PINETO (4-4-2): Shiba; Della Quercia, Pepe, Bianciardi (75’ Massa), Speranza; Ciarcelluti (90’ DI Renzo), Festa (55’ Alessandro), Camplone (59’ D’Angelo), Acquadro; Tomassini, Pierpaoli
A disposizione: Amadio, Di Renzo, Alessandro J., Marini, Orlando, Di Giovacchino, D’Angelo, Di Girolamo, Massa
Allenatore: Daniele Amaolo
Arbitro: Castellone di Napol
Ammoniti: Candellori, Tomassini, Della Quercia, Speranza, Raccichini, Menna, Pepe
Note: giornata di sole con temperatura primaverile, circa 2000 gli spettatori presenti. Corner: 7-4 Recupero: 1’ e 5’
CAMPOBASSO – Il Campobasso scivola di nuovo sul finire di partita. Una gara dominata dall’inizio seppur in svantaggio dal 5’ minuto. La domenica era partita bene: sole, temperatura primaverile, entusiasmo sugli spalti con poco più di duemila presenze. Dalla partita contro il Cesena non si vedevano tanti spettatori a Selvapiana, eppure il gran pubblico è servito relativamente a spingere gli undici rossoblù verso un risultato positivo. Volendo vedere il lato positivo della medaglia, possiamo dire che è stato raggiunto il quattordicesimo risultato utile consecutivo che in ottica Matelica non può che fare comunque bene allo spogliatoio.

Neanche il tempo di prendere le misure che al 5’ arriva il vantaggio del Pineto. Tomassini recupera una palla sporcata da Menna in area e trafigge l’incolpevole Raccichini. Il Campobasso non accusa per nulla: Alessandro sale in cattedra e sfodera giocate da categoria superiore. Dai suoi piedi arrivano assist a profusione. Il più clamoroso è quello per Cogliati, ma il milanese spara alto di poco al 22’. Intorno alla mezz’ora arriva il meritato pareggio: fallo di mano in area biancazzurra e Alessandro spiazza Shiba dagli undici metri. Prima del riposo è ancora il numero dieci rossoblù a gettare scompiglio tra le maglie abruzzesi, il suo cross per Zammarchi è un cioccolato che l’ex Cesena non coglie.
Al ritorno in campo il Lupo ha fame e caccia gli artigli. Cogliati semina il panico e recupera un pallone perso sul fondo, serve Zammarchi che si fa trovare pronto e insacca il vantaggio. Sulle ali dell’entusiasmo, poco dopo il 2-1, Zammarchi fa ciò che vuole, il pallone arriva ad Alessandro che fa partire una mina diretta al sette. È 3-1 e la partita sembra finita. Non sarà così, purtroppo.
Al 73’ Pepe svetta da solo in area dopo un corner e accorcia le distanze. Nel Pineto entra anche Jonatan Alessandro e la partita ne risente. Dai suoi piedi parte la triangolazione che porta al pareggio di Tomassini. Lo stadio è gelato e rimangono dieci minuti da giocare in cui succede poco. Da annotare soltanto una punizione di Alessandro che viene deviata sulla traversa. La distanza dal Notaresco rimane uguale dopo il pareggio degli abruzzesi con la Recanatese.
Domenica prossima il Campobasso andrà a Matelica e gli abruzzesi andranno in casa del Pineto. Si può ancora sperare.

Andrea Zita

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: