CALCIO serie D – Il Campobasso a Matelica per il secondo posto

DR F35 Promozione
eventi tenuta santa cristina venafro
Maison Du Café Venafro
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
ristorante il monsignore venafro
DR 5.0 Promozione
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

CAMPOBASSO – È la settimana del festival e se fossimo a Sanremo il Matelica sarebbe sicuramente Toto Cutugno.

La squadra marchigiana è l’eterna seconda del girone F: così come il cantante toscano – arrivato sei volte sul podio della kermesse canora – ogni anno la formazione marchigiana combatte fino all’ultimo per provare a vincere la competizione, ma quando è ad un passo dal traguardo crolla irrimediabilmente. Nonostante l’avvio stentato e il clamoroso cambio alla guida tecnica (Colavitto al posto di Battistini) dopo una vittoria per 4-0 ad ottobre, anche in questa stagione si profila un percorso simile per la società del paesino in provincia di Macerata.

Il big match di domenica arriva in un momento positivo per entrambe le squadre. Ai quattordici risultati utili consecutivi del Campobasso, il Matelica risponde con otto vittorie e tre pareggi di seguito. Da sottolineare i numeri dei biancorossi: miglior attacco e miglior difesa del girone con 43 gol realizzati e soltanto 17 subiti. Numeri che possono spaventare tutti ma non il Campobasso che di gol ne ha realizzati 39 e subiti 24, risultando al momento la seconda miglior difesa (insieme al Notaresco) e il quarto miglior attacco del girone. La difesa rossoblù avrà il non facile compito di annientare bomber Leonetti, ex Vastese, capace di realizzare finora ben tredici reti. All’andata finì 1-1, con il classico pareggio rocambolesco sul finale, punteggio a cui il pubblico rossoblù è ormai abituato.
Saranno poco meno di trecento i campobassani al seguito. Nessuna limitazione sui biglietti messi a disposizione dalla biglietteria di casa: i “lupi” da Roma, Bologna, Bergamo, Pescara hanno già fatto incetta dei tagliandi disponibili solo online o nelle ricevitorie Sisal del capoluogo. La speranza è quella di ripetere l’impresa della scorsa stagione quando grazie a Musetti e Cogliati si ribaltò il 2-1 iniziale con un finale al cardiopalmo.
Cudini ha tutti a disposizione, nessuno escluso. L’unica incertezza riguarderà il dualismo tra il rientrante Antonio Martino e Christian Fabriani, pronti a giocarsi la maglia da titolare sulla fascia destra. Da un paio di mesi il mister marchigiano si è affidato a schema e formazione tipo che difficilmente cambierà visti i risultati positivi e le prestazioni convincenti. Del 4-3-3 iniziale faranno parte Raccichini tra i pali, Menna e Dalmazzi centrali con Vanzan a sinistra e Fabriani (o Martino) a destra. In mediana e in attacco ci sono le solite certezze: Bontà, Candellori e Brenci a supporto di Alessandro, Cogliati e Zammarchi. Appuntamento al Giovanni Paolo II di Matelica, dirigerà Lovison di Padova a partire dalle 14.30.
Andrea Zita

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Futuro Molise
panettone di caprio
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: