LUTTO – Cinema in lacrime, è morto Flavio Bucci

Flavio Bucci
vaccino salva vita
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

CASACALENDA – È morto Flavio Bucci, attore di cinema e di teatro, aveva 73 anni e aveva conquistato grande popolarità alla fine degli anni ‘70 come protagonista dello sceneggiato tv per la Rai «Ligabue».

Si è spento oggi a Passoscuro, nel territorio di Fiumicino sul litorale a Nord della Capitale.

Flavio Bucci era nato a Torino nel 1947 da una famiglia di immigrati di Campobasso. L’esordio sul grande schermo era avvenuto per lui nel 1971, ne «La classe operaia va in paradiso» di Elio Petri, anche se con un ruolo minore. Aveva recitato anche per Giuliano Montaldo («L’Agnese va a morire») , Dario Argento («Suspiria»), Gabriele Salvatores («Sogno di una notte d’estate») e Mario Monicelli nel già citato Marchese del Grillo, dove è don Bastiano, l’ex sacerdote e il capo dei briganti che finisce sul patibolo. La grande popolarità arrivo come detto con lo sceneggiato Rai «Ligabue», andato in onda tra il novembre e il dicembre del 1977 che contribuì a far conoscere a un largo pubblico non solo il talento del pittore emiliano ma anche quello dell’attore che lo impersonò.

La scomparsa di Flavio Bucci addolora tutto il Molise, sorattutto Casacalenda, suo paese d’origine che nel 2016 gli aveva assegnato la cittadinanza onoraria. Lo aspettavamo il prossimo 23 febbraio per uno spettacolo al teatro del Loto di Ferrazzano, per regalarci, come sempre, emozioni e spunti importanti di riflessione della vita di tutti i giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: