PROVINCIA DI ISERNIA – “I cinquanta anni della Provincia di Isernia e altri discorsi”. Presentato oggi il libro di Enrico Santoro sulla nascita dell’ente

vaccino salva vita
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana

ISERNIA – Per il cinquantesimo anniversario della Provincia di Isernia, nella sala consiliare del Comune, è stato presentato il libro «I cinquanta anni della Provincia di Isernia e altri discorsi» di Enrico Santoro, che era sindaco della città all’epoca della costituzione della Provincia.

In tale occasione, il sindaco Giacomo d’Apollonio e il presidente della Provincia Alfredo Ricci, insieme a Santoro, hanno ricordato il 3 marzo 1970 e l’importanza storica di tale data per Isernia e per l’intero territorio provinciale.

Da sinistra, Enrico Santoro e Giacomo d’Apollonio

Enrico Santoro: C’è molta commozione nel tornare a ricordare un momento come questo, dopo 50 anni. Anche perché erano gli anni della speranza che adesso si è bloccata. Ogni uomo politico che ha responsabilità debba porsi il problema del futuro. Cosa sarò del nostro domani? Quello a cui noi pensammo quando abbiamo fondato la provincia. Era un momento di partenza avendo davanti a noi uno spazio di tempo per decidere cosa fare, quali fossero le prospettive. Oggi, ancora più di ieri, bisogna dare attenzione a questo tema.

Giacomo d’Apollonio: C’è grande entusiasmo perché mi ha riportato agli anni in cui abbiamo assistito alla nascita, avevo 19 anni, con tanti ricordi legati a quei giorni. Ricordo il ritorno del sindaco Santoro che tornando da Roma, annunciò la nascita della provincia. Un momento di grande speranza e entusiasmo, sperando in un futuro migliore.

Alfredo Ricci (Presidente Provincia di Isernia): “Una provincia che intanto deve guardare indietro per ricordare come ha percorso il tragitto che l’ha portata alla giornata di oggi. 50 anni fa c’era una sfida che la popolazione si pose davanti e che ha vinto, non solo da un punto di vista istituzionale ma ha consentito al nostro territorio di andare avanti. Adesso c’è la sfida che aspetta questa provincia, come ente, della fase di rilancio e di un territorio che deve superare le difficoltà, deve riconvertirsi e abbracciare le nuove generazioni, credere nelle potenzialità e la politica e i cittadini devono crederci e darsi da fare. Sono onorato di rappresentarlo come presidente della Provincia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: