CORONAVIRUS – Tre nuovi casi, salgono a sette i contagiati. Nessuno in terapia intensiva. Interdetto il Pronto soccorso di Termoli

CORONAVIRUS - Tre nuovi casi, salgono a sette i contagiati. Nessuno in terapia intensiva. Interdetto il Pronto soccorso di Termoli
ristorante il monsignore venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

CAMPOBASSO –  Sono 7 i casi risultati positivi al coronavirus “COVID-19” in Molise. A questi si aggiunge quello di Sesto campano ricoverato allo “Spallanzani” di Roma.

Dunque, altri 3 tramponi positivi riscontrati stanotte si aggiungono ai 4 dei giorni scorsi ricoverati presso l’U.O.C. di Malattie Infettive dell’ospedale “A. Cardarelli” di Campobasso.

Mentre, ad oggi, le persone sotto sorveglianza sono 77 e 120 le persone in isolamento fiduciario domiciliare.

Infine, altre misure organizzative che riguardano il personale e la turnazione di quest’ultimo, soprattutto presso il nosocomio del capoluogo regionale, sono state prese stamane dalla nuova dirigenza Asrem insieme al governatore Toma. In Molise come è stato comunicato non esiste alcun focolaio virale i casi arrivati qui sono contagi presi altrove e non esiste alcun paziente in terapia intensiva.

Situazione un po’ critica a Termoli. Dove al San Timoteo il Pronto soccorso e i servizi ambulatori adibiti alle visite specialistiche esterne sono stati chiusi. I pazienti destinati ala medicina d’urgenza verranno trasferiti con ambulanze, di cui due donate o “prestate” dalla Asl di Vasto, presso l’ospedale di quest’ultima e probabilmente anche a Foggia.

Ovviamente i locali del San Timoteo, tutto cio dopo la positività dei due operatori sanitari in servizio presso lo stesso nosocomio adriatico rientrati al lavoro dopo una vacanza in alta Italia che a quanto pare non avevano comunicato il loro spostamento al  rientro in Molise anche perché non avevano avvertito alcun sintomo specifico. Oltre ai due c’è un medico in isolamento presso Malattie infettive del Cardarelli che invece avendo accusato sintomi di influenza non era rientrato in servizio ed aveva viaggiato, però, insieme agli operatori sanitari che senza sintomatologia specifica sono rientrati al lavoro lunedì ma oggi positivi al Coronavirus.

E ovviamente come è stato spiegato in Conferenza stampa dalla direttrice sanitaria Asrem Virginia Scafarto e dal nuovo diggi Oreste Florenzano da qui i provvedimenti adottati  per il San Timoteo e  l’estensione della pratica del tampone orofaringeo a tutti i dipendenti dell’ospedale termolese entrati a contatto con loro.

A tal proposito il Governatore Toma ha anche osservato che si andrà ad accertare sino in fondo le responsabilità del caso anche al di fuori delle disposizioni amminiatrative sanitarie perché in questi casi le ordinanze e indicazioni impartite da osservare con molto scrupolo non possono essere assolutamente violate in quanto in ballo c’è la salute collettiva.

Naturalmente di fronte a tanta eccezionalità cambia anche la programmazione della turnazione professionale che è quella provvisoria emergenziale all’interno dei reparti soprattutto quello di malattie infettive dove ci saranno due turni da 12 ore con due squadre di sanitari in allerta invece di tre turni da otto ore in maniera tale da essere pronti per fronteggiare qualsiasi situazione di massima criticità. Nuovi percorsi e nuovi orari per le entrate consentite alle visite esterne e per i sanitari in servizio.

I percorsi verso i reparti impegnati per l’assistenza agli infettivi  saranno separati da quelli che si dirigono verso latri Reparti mentre per Termoli è vietato trasportare pazienti verso l’ospedale con mezzi propri. E’ indispensabile chiamare le ambulanze per essere assistiti in modo protetto. Il nuovo direttore generale Asrem Florenzano ha spiegato anche che sono state già acquistate 5 mila mascherine più ulteriori 1500 oltre a scorte di disinfettante.

Sulle conseguenze economiche il Governatore Toma ha detto di aver consegnato un suo documento proposta agli altri Governatori da presentare al Premier Conte in cui si fanno presente i disagi e i forti danni arrecati in particolare al turismo alla Formazione alle scuole private ferme da qualche settimana anche e soprattutto in Molise.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Maison Du Café Venafro
Futuro Molise
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
Futuro Molise
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

Aziende in Molise »

  • Maxi affari

    MAXI AFFARI

    by on
    Maxi affari srls SS85 Venafrana, 25+600 86077 Loc. Trivento Pozzilli (IS) © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Bar il Centrale Venafro

    BAR IL CENTRALE

    by on
    Bar il Centrale Corso Campano, 34 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 904280 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • power car officina meccanica venafro

    POWER CAR

    by on
    Power Car srls SS 85 Venafrana, 10 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 900951 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • ASSIKURA ASSICURAZIONI

    by on
    Assikura assicurazioni di Siravo Fabrizio Via Alessandro Volta n. 4, 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 250669 Cell. 335 1550250 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Forte Carni E Salumi La Porchetta

    FORTE CARNI E SALUMI LA PORCHETTA

    by on
    “Forte” Carni E Salumi La Porchetta Via Atinense, 86077 Pozzilli (IS) Telefono 371 3358072 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • La Taverna di Camillo

    LA TAVERNA DI CAMILLO

    by on
    La Taverna di Camillo Via Maria Pia di Savoia, 125 – 86079 Venafro (IS) Telefono 342 1267431 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • DIMENSIONE SPORT

    by on
    Dimensione Sport Corso Campano, 173 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 902217   © RIPRODUZIONE RISERVATA
error: