VENAFRO – Primo venerdì di marzo, l’antica tradizione di tagliare una ciocca di capelli

antica tradizione di tagliare una ciocca di capelli
Smaltimenti Sud
vaccino salva vita
mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

VENAFRO – Gli antichi alle loro tradizioni ci tenevano tantissimo e guai a rinunciarci.

Ecco quella odierna, puntualmente attuata il primo venerdì di marzo. Appena alzati, forbici alla mano e, zac, taglio netto di una ciocca di capelli. Perché lo facevano e perché continuare a farlo quest’oggi? Per debellare il mal di testa per un anno intero e favorire la buona sorte. I nostri avi e trisavoli ne erano convintissimi e non si sottraevano affatto. Le mamme tagliavano la ciocca ai figli, la nonna al nonno ed il marito alla moglie, o viceversa. E tutti convinti che il gesto portasse bene sotto il profilo della salute che della fortuna. Oggi, terzo millennio, in quanti si taglieranno la ciocca di capelli? Nessuno, pochi, tanti? Difficile dirlo, anche se è sempre valido ed attuale il detto secondo cui “non è vero, ma ci credo!”. Ecco perché il suggerimento di tagliarla via comunque la ciocca di capelli, se non altro per non chiudere la porta in faccia alla salute ed alla fortuna!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: