CORONAVIRUS – La luce della speranza all’Asrem. Oggi i risultati di altri tamponi. Tutti i dati sui ricoverati

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
vaccino salva vita
mama caffè bar venafro

CAMPOBASSO – Sono restati accesi tutta la notte due grossi lampioni di colore rosso e lo saranno per i prossimi giorni davanti l’ingresso dell’Asrem di via Ugo Petrella.

Due fonti di luce, quella della speranza chè tutto quello che accade giornalmente termini presto, di gratitudine  agli operatori sanitari alla Protezione civile volontari e quant’altri che in queste ore a rischio contagio si prodigano per prestare soccorso, curare malati in condizioni difficilissime  e ad attuare una protezione sociale di grande spessore umano verso i più deboli e più fragili costretti a rimanere chiusi in casa, e di gratitudine e infine di ringraziamento alla popolazione che gradatamente e adeguatamente si conforma e si attiene alle disposizioni del caso sopportando grandi sacrifici per la evidente limitazione alle proprie abitudini di vita. I lampioni resteranno accesi sino alla fine dell’emergenza quando il contagio si arresterà si spera nel giro di qualche settimana.

Intanto il bilancio in attesa dei risultati di altri tamponi che dovrebbe avvenire in giornata i contagi in Molise sono fermi a 17.

3 i ricoverati in terapia intensiva tutti e tre del Basso Molise appartenenti al nucleo familiare di Montenero di Bisaccia da dove è partita l’infezione e al gruppo della gita in Trentino, 5 ricoverati a Malattie infettive dell’ospedale  “Cardarelli” di Campobasso e 9 confinati a casa in permanenza obbligatoria osservata in quanto non presentano sintomi importanti. Sono 217 le persone in quarantena e 213 quelle sorvegliate.

In giornata dovrebbero iniziare gli interventi di sanificazione dell’ospedale del San Timoteo di Termoli che potrebbe riaprire i battenti a metà settimana prossima. Un’operazione necessaria e urgente perché è impensabile, aggiungiamo intollerabile che un’area di centomila abitanti quella del basso Molise sia in questo momento nelle condizioni sanitarie che tutti conoscono senza un ospedale e neppure un pronto soccorso con pazienti trasferiti e spalmati  negli ospedali delle regioni confinanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: