CORONAVIRUS – Il sindaco di Riccia, Pietro Testa, avvia la sanificazione dei locali e invita alla calma

Comune di Riccia
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
mama caffè bar venafro

RICCIA – Occhi puntati sul comune in provincia di Campobasso. Dopo la vicenda dell’anziano contagiato dal figlio tornato da Lodi, interviene il sindaco, Pietro Testa per fare chiarezza sulla questione descrive le misure di prevenzione attuate. La fa, tramite il suo profilo Facebook.

“In merito alla vicenda ormai di dominio pubblico, – spiega il sindaco – che vede coinvolto un medico in forza presso il Servizio 118 nel Poliambulatorio di Riccia risultato positivo al Coronavirus, si porta a conoscenza della cittadinanza quanto segue”:
“Il locali del Servizio del 118 presso il Poliambulatorio resteranno chiusi e il Servizio verrà sostituito con la vicina postazione (Sant’Elia) per i prossimi 15 giorni, come da indicazioni dei vertici dell’Asrem e della Presidenza della Regione Molise, con i quali si è in continuo e costante contatto. Il numero del 118 pertanto, resta attivo! Tutti gli operatori sono già stati messi in quarantena e si sta ricostruendo la catena dei rapporti che hanno avuto con pazienti o persone esterne in modo da procedere, se necessario, ad applicare le medesime misure di prevenzione.
Si sta procedendo in queste ore ad una accurata sanificazione dei locali del Poliambulatorio che, come tutti sanno, sono diversi da quelli del Servizio 118. Pertanto la struttura del Poliambulatorio domani sarà aperta e funzionante, sia per gli operatori sia per gli utenti, e osserverà il solito orario di apertura giornaliero. In questo modo si continuerà a garantire la presenza di un presidio sanitario sul territorio di non trascurabile utilità in questi eccezionali frangenti.
“Invito di nuovo tutti, e lo ripeterò sempre, a limitare gli spostamenti allo stretto necessario e a restare a casa. Io continuerò a tenere informata la cittadinanza in maniera puntuale e soltanto quando le informazioni da dare saranno certe e validate dagli Organi istituzionali competenti. Ringrazio a nome mio e dell’amministrazione gli operatori, gli infermieri, il personale amministrativo, i medici e tutti i commercianti per i loro sforzi e sacrifici. Calma e responsabilità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail
NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: