EMERGENZA CORONAVIRUS – Il bollettino giornaliero della Regione Molise e dell’Asrem

Maison Du Café Venafro
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
eventi tenuta santa cristina venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
DR F35 Promozione
ristorante il monsignore venafro
DR 5.0 Promozione

CAMPOBASSO – Durante la serata, il presidente Donato Toma e il dirigente generale dell’Asrem Oreste Florenzano fanno il punto della situazione sulla giornata odierna. Questo il bollettino del 19 marzo 2020.

TOMA – La sanità molisana segue incessantemente il processo epidemiologico. Sono stati eseguiti 426 tamponi già processati di cui: 46 i positivi. 37 in provincia di Campobasso e 4 in provincia di Isernia, 5 provenienti da altre Regioni. Quindi 380 i tamponi negativi.

17 le persone ricoverate al Cardarelli di Campobasso, 6 in Terapia intensiva (3 della provincia di Campobasso, 1 di quella di Isernia e 2 di Bergamo), 11 si trovano in Malattie infettive.

I pazienti positivi isolati a domiciliio (quarantene) sono 19, 13 perché positivi asintomatici e sei dimessi dall’ospedale.

I deceduti sono 3, tutti della provincia di Campobasso.

I pazienti ricoverati nelle strutture private sono 9: due della provincia di Campobasso, due della provincia di Isernia, cinque provengono da altre regioni. Infine, 224 le persone in quarantena obbligatoria e 144 in sorveglianza.

FLORENZANO 

L’aspetto più importante della giornata odierna è la problematica al Neuromed di Pozzilli.

9 casi positivi di cui 2 necessitano di terapia intensiva e gli altri asintomatici presentano patologia particolari.

Questa circostanza ci ha messo in difficoltà.  Sono stati trasferiti infatti 2 al Cardarelli di Campobasso, per gli altri 7 siamo in contatto con la struttura privata. La particolarità è che  hanno patologie particolari, pertanto devono essere assistiti.

Altra problematica è l’individuazione dei contatti.

Larino e Venafro attualmente sono ospedali di continuità. Hanno reparti di anestesia che servono di supporto per interventi chirurgici, abbiamo ipotizzato quindi l’utilizzo dell’hub di Campobasso e degli spoke di Isernia e Termoli.  In caso di emergenza si faranno carico le strutture private equipaggiate di terapia intensiva.

Necessitiamo di medici e personale e sanitario.

Il video integrale qui

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
colacem
panettone artigianele natale di caprio
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: