COVID 19 AL NEUROMED – Il sen. Lannutti (M5S) chiede ai Ministeri della Salute e Giustizia ispezioni in Clinica e in Regione

Neuromed Pozzilli
porte infissi molise rottamazione
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
eventi tenuta santa cristina venafro
ristorante il monsignore venafro
pasta La Molisana
VENAFRO – La questione dei 9 pazienti positivi al Covid 19 ricoverati presso il Neuromed di Pozzilli è arrivata tra sui banchi del Senato dove il sen. Elio Lannutti ha presentato un’interrogazione ai Ministeri della salute e della Giustizia in cui evidenzia in premessa il caso scoperto da una registrazione audio di una studentessa siciliana frequentatrice del corso di infermiere che si svolge presso la Neuromed, risalente a metà febbraio, dove come spiega il senatore pentastellato, si sarebbe evidenziata l’ipotesi di casi positivi di contagi da coronavirus originati da un paziente ricoverato nella struttura privata già all’epoca.
“La vicenda  – continua il sen. Lannutti – sarebbe stata taciuta dalla direzione della Neuromed alle autorità sanitarie molisane con tutte le conseguenze ed i rischi igienici e sanitari che potrebbe aver comportato la diffusione della malattia a 9 persone, dopo il decesso di un 82enne di Roccamonfina (Caserta) in data 21 marzo 2020”;
L’interrogazione quindi, tra l’altro, si sofferma su
“qualora risultasse confermata l’ipotesi del vistoso ritardo nella denunzia di possibili casi di contagio di coronavirus solo per salvaguardare l’immagine della Neuromed, ci si troverebbe di fronte ad un caso gravissimo da indagare in profondità per disvelare tutte le responsabilità del caso e per il concretizzarsi di ipotesi omissive che potrebbero aver determinato la diffusione di malattie contagiose, condotta punita dalla legge;
Il sen. Lannutti passa alla vicenda giudiziaria tra Asrem – Neuromed per il trasferimento dei malati Covid a Campobasso presso l’ospedale “Cardarelli” e aggiunge
“considerato che il 1° aprile (salvi rinvii legati all’emergenza coronavirus) ci dovrebbe essere una prima udienza presso il tribunale di Isernia, che vedrebbe su posizioni opposte l’istituto Neuromed di Pozzilli e l’Azienda sanitaria regionale del Molise (ASREM), con l’istituto che avrebbe citato l’azienda sanitaria, rea del rifiuto del trasferimento dei suoi pazienti colpiti dal Covid-19 presso l’ospedale “Cardarelli” di Campobasso;
da una parte la direzione ASREM si opporrebbe in giudizio alla Neuromed per il trasferimento dei pazienti affetti da virus attualmente in Neuromed, dall’altro il presidente della Regione avrebbe firmato un contratto per utilizzo di 5 posti presso la struttura privata per la rianimazione nell’ambito di un accordo tra l’ASREM e gli istituti privati sulla distribuzione dei posti in Molise”
L’interrogazione nella sua finalità mira perciò a sapere
“se i Ministri in indirizzo siano a conoscenza di tale vicenda onde verificare gli eventuali ritardi nelle comunicazioni di infezioni da coronavirus presso la struttura privata Neuromed;
se, alla luce della delicata situazione territoriale sotto il profilo dell’emergenza sanitaria, siano stati fatti i tamponi a tutte le persone e le famiglie collegate alla Neuromed, poste in quarantena a Venafro, Pozzilli, Isernia e Cassino;
se il Ministro della salute intenda avviare gli opportuni accertamenti sui fatti con l’invio degli ispettori e dei NAS dei Carabinieri, sia presso la Neuromed che presso gli uffici della Regione;

se il Ministro della giustizia non ritenga di dover attivare i propri poteri ispettivi, previsti dall’ordinamento, per accertare eventuali criticità nella gestione degli uffici giudiziari di Isernia.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

vendita mascherine girasmoke
patronato cisal venafro cat sindacato
Maison Du Café Venafro
Gabetti agenzia Venafro
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Gabetti agenzia Venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
vendita mascherine girasmoke
patronato cisal venafro cat sindacato

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

Aziende in Molise »

  • Maxi affari

    MAXI AFFARI

    by on
    Maxi affari srls SS85 Venafrana, 25+600 86077 Loc. Trivento Pozzilli (IS) © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Bar il Centrale Venafro

    BAR IL CENTRALE

    by on
    Bar il Centrale Corso Campano, 34 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 904280 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • power car officina meccanica venafro

    POWER CAR

    by on
    Power Car srls SS 85 Venafrana, 10 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 900951 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • ASSIKURA ASSICURAZIONI

    by on
    Assikura assicurazioni di Siravo Fabrizio Via Alessandro Volta n. 4, 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 250669 Cell. 335 1550250 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Forte Carni E Salumi La Porchetta

    FORTE CARNI E SALUMI LA PORCHETTA

    by on
    “Forte” Carni E Salumi La Porchetta Via Atinense, 86077 Pozzilli (IS) Telefono 371 3358072 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • La Taverna di Camillo

    LA TAVERNA DI CAMILLO

    by on
    La Taverna di Camillo Via Maria Pia di Savoia, 125 – 86079 Venafro (IS) Telefono 342 1267431 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • DIMENSIONE SPORT

    by on
    Dimensione Sport Corso Campano, 173 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 902217   © RIPRODUZIONE RISERVATA
error: