EMERGENZA CORONAVIRUS – Gli ospiti del SS Rosario stanno tutti bene. La città di Venafro si stringe intorno a loro

Ospedale Venafro
pasta La Molisana
DR F35 Promozione
eventi tenuta santa cristina venafro
Maison Du Café Venafro
ristorante il monsignore venafro
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
DR 5.0 Promozione

VENAFRO – Stanno tutti bene!

E’ il dato più confortante relativo ai 18 anziani positivi asintomatici covid da ieri l’altro ricoverati al Ss. Rosario di Venafro dopo aver lasciato le residenze della terza età di Agnone e Cercemaggiore.

Stanno tutti bene e sono assolutamente tranquilli, assistiti da infermieri e oss appositamente incaricati dall’Asrem per fronteggiare la particolare emergenza! E’ il primo confortante dato relativo ai 18 anziani ambosessi positivi asintomatici covid 19 da ieri l’altro ricoverati al SS Rosario di Venafro dopo il loro trasferimento notturno dalle residenze di Agnone e Cercemaggiore dov’erano prima ospitati. Ad accudirli, come scritto, provvedono al momento infermieri ed oss designati dall’Azienda Sanitaria Regionale per essere loro vicini in questo delicato momento dell’emergenza.

L’intera collettività venafrana, seppure da lontano ovviamente, segue moralmente la vicenda umana e sanitaria dei 18 vecchietti augurandosi per loro il massimo dell’assistenza e delle cure, fermo restando le problematiche connesse ad una struttura ospedaliera, il SS Rosario, non attrezzato ed adeguato strutturalmente e professionalmente con servizi appositi alle necessità imposte dal covid 19, ma che ha dovuto ugualmente accogliere in tutta fretta gli anziani in questione per fronteggiare l’improvvisa emergenza dettata dall’urgenza di lasciare le residenze anziani di Agnone e Cercamaggiore che li ospitavano.

La città quindi nella sua interezza, messe da parte le dure prese di posizione dei primissimi momenti dell’intera vicenda, ha come “adottato” i 18 anziani in questione, occupandosi essenzialmente del loro stato di salute e della loro più soddisfacente permanenza nella struttura ospedaliera di via Colonia Giulia. Non si escludono nei prossimi giorni iniziative sociali dei venafrani a confermare la loro vicinanza al caso di tali vecchiette e vecchietti positivi asintomatici al covid ospitati in un’ala del SS Rosario appositamente a loro destinata e dove si sarebbe dovuta aprire già nell’estate scorsa la RSA, inaugurata sulla carta ma di fatto mai avviata.

Tonino Atella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Futuro Molise
panettone di caprio
colacem
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
colacem
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: