Casinò online: la situazione nel 2020 e la posizione dell’AGCOM

DR 5.0 Promozione
pasta La Molisana
Maison Du Café Venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
Smaltimenti Sud
ristorante il monsignore venafro
DR F35 Promozione

Casinò online: la situazione nel 2020 e la posizione dell’AGCOM

Dopo l’entrata in vigore del Decreto Dignità nel 2019, l’AGCOM ha realizzato le prime sanzioni nei confronti di alcuni gestori di casinò online. Si tratta dell’applicazione delle nuove normative di legge, che prevedono il divieto di pubblicità, di promozioni e offerte con l’obiettivo di incitare gli utenti al gioco.

Le disposizioni, fortemente criticate dalle aziende del comparto, possono portare a multe fino a 50 mila euro, un’ammenda considerevole che preoccupa non poco i player di mercato. In particolare non è ancora del tutto chiaro il metodo utilizzato per la contestazione delle irregolarità, nonostante la pubblicazione delle linee guida dell’AGCOM.

Le imprese, dal canto loro, affermano di rispettare già le normative dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM), infatti per il rilascio della licenza AAMS è necessario essere a posto con una serie di requisiti tecnici. Queste procedure aiutano gli utenti a scegliere il miglior casinò online, selezionando la piattaforma tra una lista di portali certificati e garantiti.

La posizione dell’AGCOM sul gioco d’azzardo

L’Autorità per le garanzie nelle telecomunicazioni ha reso note pochi mesi fa le sue linee guida, una sorta di vademecum realizzato dopo la convalida delle norme contenute all’interno del Decreto Dignità. Il nocciolo della questione è ovviamente il divieto di pubblicità per i casinò online, una restrizione accolta da pesanti critiche dagli operatori del settore.

L’AGCOM, responsabile per il monitoraggio delle piattaforme e l’erogazione delle multe, ha perciò chiarito alcuni punti per aiutare le aziende a comprendere meglio la linea da seguire. Nello specifico sono considerate passibili di sanzioni le pubblicità rivolte ai minorenni, che esaltano e incitano al gioco, oppure la mancanza di avvertimenti adeguati sui rischi del gioco.

Dopo un primo allentamento alle misure iniziali del Decreto, posizione che aveva fatto infuriare diversi esponenti politici tra cui lo stesso Di Maio, l’AGCOM avrebbe iniziato a commissionare le prime sanzioni, sebbene manchino ancora dei riscontri ufficiali da parte delle imprese colpite. I concessionari sono dunque piuttosto preoccupati, in quanto in alcuni casi la differenza tra pubblicità consentite e illecite è molto sottile e aperta a interpretazioni.

Per questo motivo l’AGCOM ha ribadito la posizione presa con la pubblicazione delle linee guida ufficiali. In particolare l’Autorità conferma quanto indicato, ovvero la possibilità per i casinò di informare gli utenti, comprese notizie che illustrano i bonus proposti e le caratteristiche tecniche legate al loro utilizzo. Ciò include anche i requisiti di puntata, le quote e le probabilità di vincita.

Il messaggio deve pervenire in un ambiente adeguato, perciò rimane fondamentale la contestualizzazione dell’informazione, soprattutto se a carattere pubblicitario e inerente dei giochi a pagamento. Inoltre è indispensabile non assumere un’enfasi troppo promozionale, un atteggiamento considerato in violazione delle nuove normative di legge e a rischio di azioni sanzionatorie da parte dell’AGCOM.

L’importanza di un’informazione di qualità nel gambling

Se da un lato sono in vigore misure con l’intento di contrastare il fenomeno della ludopatia, dall’altro è importante un’informazione di qualità legata alle attività di gioco d’azzardo. Si tratta infatti di un’attività legale in Italia, con decine di gestori che offrono piattaforme di casinò online, app per il gioco da mobile e ambienti virtuali per le scommesse sportive online.

Per questo motivo non è stato vietato il posizionamento dei portali web sui motori di ricerca, i quali possono continuare a lavorare su internet per offrire un supporto concreto agli appassionati. In tali contesti non è possibile andare incontro a fraintendimenti, in quanto sono gli utenti a cercare con le parole chiave queste risorse online.

Si tratta di un aspetto essenziale, perché è proprio la denominazione di ambiente adeguato ad essere stata più volte rinforzata dall’Autorità. Il contesto e la forma in cui le informazioni sono fornite è dunque fondamentale, tuttavia non sono ammesse sponsorizzazioni con un’enfasi eccessiva nei vantaggi del gioco online, oppure campagne di pubblicità a pagamento sia offline che online.

La situazione porterà naturalmente a dei cambiamenti drastici, soprattutto in base agli interventi sanzionatori che saranno adottati dall’AGCOM nei prossimi mesi. Ciò aiuterà a rendere più chiaro un quadro al momento abbastanza confuso. Inoltre ci sarà un’ovvia selezione degli operatori specializzati, con la valorizzazione delle aziende che lavorano rispettando le regole, a fronte di una penalizzazione che sarà sempre più marcata nei confronti delle società che agiscono in modo scorretto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
Futuro Molise
colacem
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
panettone di caprio
colacem
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: