TAGLIO INDENNITA’ – A Montenero di Bisaccia bocciata la proposta della minoranza

pasta La Molisana
ristorante il monsignore venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud

MONTENERO DI BISACIA – Rinuncia alle indennità a consiglieri sindaco e assessori, a Montenero di Bisaccia è stata bocciata una tale proposta presentata dai consiglieri di minoranza Palumbo e Rosati di “Costruiamo il futuro”.

Una decurtazione suggerita sino alla fine della legislatura comunale prorogata causa l’emergenza Coronavirus mesi in cui non ci sarebbe stato alcun beneficio se non fosse stata rinviata la competizione elettorale.

“Le misure proposte a valere anche sulla rinuncia alle indennità – osserva Nicola Palombo – avrebbero fornito un aiuto concreto alle famiglie ed alle imprese di Montenero, oggi in difficoltà a causa della pandemia. Le proposte prevedevano:

1 – Il trasporto pubblico e quello scolastico gratuiti per un anno. Misure quindi che avrebbero aiutato famiglie con minori in età scolastica e anziani che utilizzano maggiormente i mezzi pubblici.

2 L’eliminazione della tassa sull’occupazione del suolo pubblico e sulla pubblicità. Una misura per ristoranti, pizzerie, bar, ambulanti, imprese di costruzione e più in generale per le attività commerciali e produttive di Montenero.

3 – Spostare la riscossione della tassa sui rifiuti al 20 dicembre. In questo caso la maggioranza ha ritenuto di non discutere proprio la proposta. Un’occasione persa per tutti.

Il tutto sarebbe possibile con la rinuncia alle indennità dell’intera Giunta e dell’intero Consiglio comunale, oltre che ad alcuni tagli alla spesa superflua, assolutamente non l’azzeramento così come si vuole far intendere dalla maggioranza, sulle risorse destinate “all’estate montenerese 2020” in considerazione che probabilmente molte manifestazioni non si potranno svolgere a causa del rischio concreto dei contagi.

Proposte tutte realizzabili, a differenza di quanto afferma la maggioranza, tant’è vero che molte amministrazioni le stanno attuando.

Misure come quelle da noi presentate dovrebbero essere viste come collaborazione alla gestione di questa emergenza e per il bene della nostra comunità, e non come tentativi per mettere in difficoltà l’Amministrazione. Questo momento emergenziale, a nostro parere, non ha bandiere politiche ed andrebbe gestito collaborando tra “uomini”. Ma evidentemente la richiesta di rinunciare tutti alle indennità, è stata vista come una provocazione e non come un obbligo morale nei confronti dei nostri concittadini.

A tal proposito mi permetto una riflessione maggiore. La maggioranza, nel suo comunicato, ha dichiarato che le indennità sono il compenso per il loro lavoro quotidiano e per la copertura assicurativa sul rischio che possono correre. Credo che quel compenso sia stato abbondantemente ripagato in tutti questi anni. La proposta infatti nasce considerando lo stato di necessità ed emergenza che viviamo e dal fatto che questa Giunta e questo Consiglio percepiranno indennità per ulteriori sei mesi per il solo fatto che le elezioni sono state posticipate a causa dell’emergenza da Covid-19.

La maggioranza – conclude Palombo – dimentica con troppa facilità che le indennità di cui godono, gli è stata concessa dai cittadini di Montenero perché hanno riposto in loro la fiducia che gli ha permesso di essere eletti. Oggi sarebbe un obbligo morale dividere quel compenso con chi è maggiormente in difficoltà.

La maggioranza afferma a parole, contraddicendosi nelle azioni, che “la beneficenza si fa senza sbandierarla”. Ha ragione, ma qui nessuno sta parlando di beneficenza. Qui stiamo parlando di come utilizzare i soldi della collettività, di come dovrebbe essere un dovere rinunciare a ciò che nemmeno sarebbe spettato, dopo aver avuto legittimamente tanto.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Maison Du Café Venafro
panettone di caprio
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
pasticceria Di Caprio
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
pasticceria Di Caprio
panettone di caprio
Maison Du Café Venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

Aziende in Molise »

  • Maxi affari

    MAXI AFFARI

    by on
    Maxi affari srls SS85 Venafrana, 25+600 86077 Loc. Trivento Pozzilli (IS) © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Bar il Centrale Venafro

    BAR IL CENTRALE

    by on
    Bar il Centrale Corso Campano, 34 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 904280 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • power car officina meccanica venafro

    POWER CAR

    by on
    Power Car srls SS 85 Venafrana, 10 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 900951 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • ASSIKURA ASSICURAZIONI

    by on
    Assikura assicurazioni di Siravo Fabrizio Via Alessandro Volta n. 4, 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 250669 Cell. 335 1550250 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Forte Carni E Salumi La Porchetta

    FORTE CARNI E SALUMI LA PORCHETTA

    by on
    “Forte” Carni E Salumi La Porchetta Via Atinense, 86077 Pozzilli (IS) Telefono 371 3358072 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • La Taverna di Camillo

    LA TAVERNA DI CAMILLO

    by on
    La Taverna di Camillo Via Maria Pia di Savoia, 125 – 86079 Venafro (IS) Telefono 342 1267431 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • DIMENSIONE SPORT

    by on
    Dimensione Sport Corso Campano, 173 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 902217   © RIPRODUZIONE RISERVATA
error: