CASSA IN DEROGA – Su 5mila domande istruite solo la metà. Auditi in Regione i soggetti istituzionali interessati

michele iorio
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
ristorante il monsignore venafro
DR 5.0 Promozione
DR F35 Promozione
Maison Du Café Venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
eventi tenuta santa cristina venafro

CAMPOBASSO – Erogazione ai lavoratori della Cassa in deroga ritardo nei pagamenti, se n’è discusso stamane in videoconferenza nei lavori della II Commissione consiliare della Regione presieduta dal suo presidente Angelo Michele Iorio su richiesta della consigliera del M5S Patrizia Manzo.

L’organo consiliare a cui hanno partecipato anche alcuni consiglieri ha svolto un approfondimento sullo stato delle procedure, sui motivi dei ritardi e sugli eventuali correttivi da porre in essere per velocizzare l’erogazione dell’ammortizzatore sociale.

A riguardo sono stati auditi il Direttore del Terzo Dipartimento della Giunta regionale, Claudio Iocca, il Direttore responsabile del Servizio politiche per l’occupazione, Vincenzo Rossi (accompagnato anche dal Funzionari Antonio Ferocino), il Direttore della sede regionale del Molise dell’Inps, Stefano Ugo Quaranta, e i Dirigenti responsabili territoriali dello stesso Istituto di previdenza. Nelle rispettive relazioni gli auditi hanno dato notizie particolareggiate sulla questione, evidenziato le diverse problematiche che hanno portato ad un ritardo nella conclusione delle procedure per l’erogazione della Cassa integrazione in deroga agli aventi diritto.

Nello specifico sono state rilevate sia il grosso numero delle richieste pervenute e che le difficoltà tecniche di interconnessione tra diversi software gestionali e tra le differenti banche dati in disponibilità della Regione e dell’Inps. Come pure sono stati sottolineati gli errori nella compilazione di un numero cospicuo di domande. Elementi che, unitamente ad altri fattori tecnico-procedurale e alla carenza di personale dedicato, hanno determinato un rallentamento nella lavorazione delle varie istanze.

E’ stato anche precisato però, che rispetto a tali condizioni iniziali, sia la Regione che l’Inps, hanno posto in essere diversi correttivi, tanto che ad oggi, su 5000 domande presentate, si è arrivati a procedimentarne il 50%. Come pure è stato evidenziato l’implementazione, da parte della Regione, del numero degli addetti alle operazione di inserimento e trattazione digitale delle diverse domande.

Dalle 4 ore di riunione è venuto fuori che l’articolata procedura, indubbiamente appesantita dai numerosi passaggi tra gli organismi interessati (Governo, Regione, Sip, INPS), oggi è superata dalla semplificazione contenuta nel decreto Rilancio che accelera di molto la procedura.

La partecipazione alla Commissione di molti consiglieri regionali è il segnale evidente di una legittima preoccupazione della classe politica per la grave crisi di questo periodo dovuta alla pandemia. Infatti la presenza numerosa ha  permesso non solo di capire la procedura burocratica ma anche di sollecitare la velocizzazione delle pratiche.

“La straordinarietà del momento che stiamo vivendo – ha osservato il presidente Iorio –  ha colto tutti di sorpresa ma non dobbiamo dimenticare che le aziende,  e parlando del Molise mi riferisco in particolare alle piccole e medie imprese, sono il sale della nostra economia che si è fermata a causa del Covid.

Abbiamo il dovere di mettere i nostri cittadini nelle condizioni di poter avere una boccata di ossigeno il prima possibile, abbiamo l’obbligo di ricostruire la fiducia nelle istituzioni, a partire dalla politica stessa.”

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
Futuro Molise
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: