MORTE SUL LAVORO – Martone (Fialc Cisal Molise) “Bisogna lavorare per vivere e non morire per lavorare”

Antonio Martone Cisal
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
vaccino salva vita
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro

VENAFRO – Antonio Martone della Fialc Cisal Molise “Bisogna lavorare per vivere e non morire per lavorare.

La triste notizia del Gravissimo incidente sul Lavoro accaduto alla SERIOPLAST di Pozzilli ci trova tutti sconcertati e tutti pronti alla Solidarietà per la Famiglia, per i colleghi di lavoro e per la l’azienda.

Non serve Retorica, non serve l’Analisi della dinamica per trovare il colpevole. Serve il giusto IMPEGNO per capire gli Errori da Eliminare in un contesto dove non si fa mai abbastanza.

Il mondo del lavoro piange un altro Lavoratore, questa volta GIOVANE LAVORATORE.
Il giovane Domenico lascia la famiglia, i colleghi di lavoro ed il suo impegno professionale tortuoso e complicato nell’inserimento dell’attività lavorativa.

Si registrano troppi casi di morti sul lavoro.
Il report Inail del 2020 sugli infortuni e i decessi sul lavoro è un bollettino di guerra davvero inquietante.
A livello nazionale i dati rilevati al 31 gennaio di ciascun anno evidenziano per il primo mese del 2020 un incremento rispetto al gennaio 2019 sia dei casi avvenuti sul posto di lavoro, che sono passati da 31 a 33, sia di quelli avvenuti nel tragitto casa lavoro, aumentati da 13 a 19.
L’analisi dei dati ci suggerisce di investire ancora più risorse nella sicurezza sul lavoro.

I Rappresentanti delle Istituzioni, prima di emettere Ipotetiche Sentenze, si facessero Portavoci di tali necessità!”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: