REGIONE – Istituito un fondo per i figli delle vittime di femminicidio. Soddisfazione della Calenda

Maison Du Café Venafro
DR F35 Promozione
Smaltimenti Sud
DR 5.0 Promozione
ristorante il monsignore venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

CAMPOBASSO – La Regione Molise ha istituito un fondo per sostenere gli orfani di femminicidio. Lo ha evidenziato il Presidente della IV Commissione Consiliare della Regione Molise, Filomena Calenda, da sempre attenta a tale problematica.

“Apprendo con molta soddisfazione che è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale ed è, dunque, vigente il decreto interministeriale per la gestione e la ripartizione del fondo per le vittime di femminicidio, – afferma Calenda -istituito dalla legge di Bilancio 2018 e poi inquadrato nella legge 4/2018 e che ha l’obiettivo di tutelare gli orfani delle tante, troppe, madri brutalmente uccise.

Un provvedimento – ha continuato Calenda – che non ha colori politici e che permetterà ai figli delle donne uccise da compagni, mariti ed ex conviventi di usufruire di borse di studio, di sostegno per l’orientamento e la formazione occupazionale, di incentivi per le assunzioni e per le spese mediche. Anche le famiglie affidatarie potranno usufruire del sostegno economico previsto dalla legge, per una cifra pari a 14,5 milioni di euro per il 2020 e 12 milioni all’anno dal 2021 al 2024.

In tal modo – ha proseguito Calenda – si darà un supporto concreto a questi ragazzi, spesso minori, che hanno dovuto subire il doppio trauma: non solo perdere un genitore, ma cosa più grave è che sia stato ucciso dall’altro genitore. Al di là dell’aspetto emotivo e psicologico di queste drammatiche storie, occorre aiutarli concretamente, dunque, anche da un punto di vista economico e per quel che concerne l’inserimento occupazionale.

Questa notizia ci spinge a fare ancora di più e meglio per affrontare e debellare l’atavico male della violenza sulle donne, di cui il Molise non è immune. Durante l’emergenza Covid abbiamo assistito a un incremento di tali reati, conseguenza della permanenza forzata nelle abitazioni. A livello regionale continuo a sostenere la necessità di supportare i centri anti-violenza e le strutture che ospitano donne e minori vittime di soprusi. Il mio sguardo è rivolto anche alle tante associazioni che, spesso autonomamente, arrivano dove le istituzioni non riescono. A questi volontari – ha concluso Calenda – va il mio ringraziamento più grande”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: