MOZIONE DI SFIDUCIA – Si va avanti con Toma, la maggioranza decide così. Ma le novità potrebbero essere vicine

mama caffè bar venafro
La Molisana Natale plastica
Smaltimenti Sud

CAMPOBASSO – Sfiducia a Toma, niente di nuovo accadrà sotto il cielo di via IV Novembre a palazzo D’Aimmo. Maggioranza compatta in aula a favore del Governatore almeno per il momento.

La riunione di ieri sera tra i componenti del centrodestra e il presidente della Giunta regionale ha portato a tanto. Le richieste presentate sono uguali alle promesse date e quindi all’insegna di una concordia o tregua  patteggiata che dovrà svilupparsi in un prossimo futuro, insomma si va vanti. I voti della maggioranza bastano per tenere Toma al suo posto: le due consigliere donne Calenda e Romagnuolo staranno agli ordini di scuderia dopo l’ennesima “chiacchierata” di ieri sera, Iorio potrebbe astenersi. La scelta più imminente, Aida Romagnuolo assessore al lavoro e politiche sociali in sostituzione di Michele Marone,  potrebbe avvenire nel giro di qualche giorno ma rimane più credibile fra qualche mese a metà legislatura, quando dovranno essere rivisti il nuovo assetto della Giunta,  la presidenza del Consiglio regionale insieme all’Ufficio di presidenza e l’incarico di sottosegretario alla presidenza della Regione.

Conclusione, una mozione quella del M5S e del Pd che in partenza non ha i numeri che in origine sperava di raccogliere il dissenso di quei due o tre consiglieri della maggioranza dimostratisi sempre critici con Toma spesso di traverso in alcune votazioni in aula, ma che ora di fronte alla decisione di un ritorno alle urne e quindi  a casa ci pensa due volte anzi non ci pensa proprio. Il punto della questione è anche soprattutto ciò al di là degli orientamenti, prese di posizione e valutazioni su fatti e persone comunque validi, assunti negli ultimi mesi.

Il confronto con Toma di ieri sera si è aperto e chiuso con il solito copione.

Per quanto ci riguarda non condividiamo affatto che al primo posto di ogni incontro si ponga la divisione delle poltrone la cacciata dell’uno o dell’altro, un gioco a scacchi che non porta lontano.  Sulla mozione di sfiducia di stamane dove certamente verranno poste questioni importanti sull’operato del Governatore da parte dell’opposizione, la maggioranza tiri fuori quanto urla solo dietro le quinte e indichi anche con i fatti una nuova strada amministrativa e programmatica su dati oggettivi su proposte concrete e smetta di parlare alle nuvole.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
fabrizio siravo assicurazioni
colacem

OPERAZIONE VERITÀ »

FASCICOLO ELETTRONICO SANITARIO »

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

Pubblicità »

fabrizio siravo assicurazioni
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

OPERAZIONE VERITÀ »

FASCICOLO ELETTRONICO SANITARIO »

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

aziende in molise »

Esco Fiat Lux Scarabeo
error: