VENAFRO – Nicandro Patriciello, presidente del Venafro Calcio “Con la disponibilità del «Del Prete», mi impegno per un Venafro che torni in serie D”

Nicandro Patriciello
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
La Molisana Natale plastica
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

VENAFRO – Estate, periodo in cui “nasce” ovunque il calcio di domani, sia professionistico che non, sino ai campionati dilettantistici minori, ivi compresa l’Eccellenza molisana. Il Venafro, che da anni milita in tale categoria, non sfugge alla regola e in questi giorni i suoi dirigenti – col Presidente Nicandro Patriciello in testa – si stanno guardando intorno per allestire il nuovo Venafro 2020/2021.

Il club, dopo le belle (ma lontane…) stagioni di serie D, vorrebbe tantissimo tornare in tale serie. La scalata però non è affatto semplice per tanti fattori, come conferma lo stesso patron venafrano Patriciello. “Sono il primo tifoso del Venafro che presiedo da anni -spiega il massimo vertice della società calcistica venafrana- e sono al momento l’unico Presidente riuscito a portare i colori cittadini in serie D, restandovi diverse stagioni. Società e tifosi vorremmo tanto tornare in tale categoria, lasciando finalmente l’Eccellenza molisana, ma c’è bisogno innanzitutto del «Del Prete», lo stadio venafrano che continua ad essere in fase di ristrutturazione. Da anni infatti giochiamo a Capriati al Volturno (Caserta), ossia sempre in trasferta, cosa nient’affatto positiva e tra l’altro non più possibile per le esigenze del calcio capriatese. Perciò la necessità dalla prossima eccellenza molisana 2020/2021 di tornare a giocare sul rettangolo di gioco venafrano, premessa indispensabile per poter allestire una squadra competitiva di vertice e puntare con decisione al ritorno in D”.

A che punto sono i lavori al «Del Prete»?

“A buon punto da quanto mi risulta -aggiunge Patriciello- tanto che il rinnovato rettangolo di gioco sarebbe stato sottoposto a collaudo, con esiti positivi. Perciò chiedo che le procedure proseguano celermente in modo da metterci a disposizione il «Del Prete» sin dalla prima giornata dell’eccellenza 2020/2021”.

Se tanto sarà, come pensa di muoversi ?

“Se disporremo finalmente del «Del Prete», penseremo ad un Venafro in grado d’imporsi e farsi valere ovunque in modo da tornare in serie D dal ‘21/’22, così come chiedono i nostri tifosi e come desideriamo noi tutti della società. Senza campo invece è difficile muoversi e programmare”.

Ha un invito da rivolgere ed impegni personali da assumere?

“Che ci si rimetta a disposizione il «Del Prete», questa certamente la nostra aspirazione massima! Se tanto sarà, mi impegno coi tifosi ad allestire un Venafro vincente per tornare in serie D. Parola di Presidente!”.

Ed allora sotto con l’ultimazione del restauro del «Del Prete», perché i tifosi venafrani  “vogliono” ardentemente la serie D!

Tonino Atella 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: