TURISMO e CULTURA – Isernia, l’ex presidente Coia replica al Governatore Toma

ristorante il monsignore venafro
Maison Du Café Venafro
pasta La Molisana
DR 5.0 Promozione
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
eventi tenuta santa cristina venafro
DR F35 Promozione

ISERNIA – Sul rinnovo della Convenzione sul fondo per lo sviluppo e la coesione dirette alle aree sottoutilizzate a valere su Bandi per risorse a turismo e cultura tra la  Regione Molise e la Provincia di Isernia il cui mancato rinnovo secondo il Governatore Toma sarebbe da addebitare all’ente di via Berta di Isernia, interviene l’ex Presidente dei quest’ultima Lorenzo Coia che puntualizza.

“La colpa, secondo Toma, va ricercata nel mancato impegno del Presidente Coia e del suo Vice Carrino. Occorre  a questo punto, fare un minimo di chiarezza sulle date e sui ritardi eventuali .

La Provincia di Isernia, considerato che era stato commissariato l’E.P.T. in attesa della Riforma, che Termoli aveva beneficiato di finanziamenti regionali per finanziare una Azienda Autonoma del Turismo costiero, che Campobasso aveva , con la Fondazione Molise Cultura, un Presidio culturale di ampio respiro, decise di chiedere alla Regione un finanziamento, a valere sul FSC ,per consentire anche alla Provincia di Isernia  di sostenere iniziative nel campo della Cultura e del Turismo di poter operare, stante il fatto che la legge di Riforma non aveva più assegnato le funzioni relative e le risorse necessarie per questi importanti settori.

Su brillante opera di persuasione del Vice Presidente Carrino, fu approvato un progetto denominato “Viaggi nella Cultura“, con delibera presidente Provincia del 22/02/2018 n. 10.

La Giunta Regionale, con delibera n. 156 del 25/02/2018 approva e prende atto del Progetto ed individua la Provincia di Isernia quale soggetto attuatore. Passano 10 mesi e, con determine n. 160-161-162 e 170 del 11/12/2018, il Direttore del I Dipartimento concede il finanziamento a valere sul fondo FSC 2014/2020 Delibera CIPE Offerta Turistica. Il progetto non è cofinanziato dalla Provincia, per cui non è possibile rendicontare le spese di personale provinciale.

Stiamo a fine anno, non è possibile fare un Consiglio Provinciale per la variazione di bilancio e si rinvia al 2019.

Con delibere Presidenziali n. 15-16-17-18 del 14/02/2019 si prende atto della concessione del finanziamento e si approva il disciplinare di concessione per le 4 sub azioni : MUSEC, CERP, OSSERVATORIO ASTRONOMICO, PROMOZIONE OFFERTA TURISTICA.

Si chiude l’iter con la delibera del Consiglio Provinciale n. 10 del 18/4/2019 con l’iscrizione delle somme in bilancio 2019/2021 per le annualità 2019 e 2020.

Poco dopo 1 mese ( 25 maggio 2019 ) il Presidente Coia decade e, dopo una fase di reggenza durata due mesi il 26/08/2019 viene eletto un nuovo Presidente che da 1 anno è in carica.

Evito di riferire delle vicende relative alle spese di gestione del progetto, al comando del personale dalla Regione Molise in quanto saranno certamente oggetto di replica da parte del Vice Presidente Carrino, mi preme sottolineare però che, nonostante i ritardi nel finanziamento abbiamo effettuato le giornate del Paleolitico, Lucignolo, l’apertura del MUSEC, la gestione del Presidio turistico, l’apertura della biblioteca provinciale.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
panettone di caprio
Futuro Molise
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: