SANITÀ – Mortalità da infarto, a Cardiologia di Isernia la più bassa in Molise

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana

ISERNIA – Sbalorditivi, e stavolta in senso positivo, i risultati forniti dal Ministero della Salute in merito al reparto di Cardiologia del Veneziale di Isernia.

Nella recente pubblicazione del report del “Programma Nazionale Esiti Edizione 2019”, sviluppato da AGENAS, per conto del Ministero della Salute, per fornire valutazioni comparative di efficacia, sicurezza, efficienza e qualità delle cure, prodotte nell’ambito del servizio sanitario nazionale, viene riportata la mortalità a 30 giorni dei pazienti ricoverati per infarto miocardico. Si tratta del parametro che indica l’efficacia e la tempestività delle cure per una patologia tempo-dipendente ad alta mortalità.

I dati pubblicati dicono che la mortalità a 30 giorni, dei pazienti affetti da infarto miocardico a livello nazionale, è del 7.5%, nel Molise è del 4.9%, così suddivisa nelle tre unità coronariche regionali: Ospedale Veneziale di Isernia mortalità, 2.56%; Ospedale Cardarelli di Campobasso, 4.17%; Ospedale S.Timoteo di Termoli, 8.06%.

Complessivamente in Molise, la mortalità a 30 giorni per infarto miocardico è nettamente inferiore rispetto alla media nazionale.

Da evidenziare infine come, nei tre reparti di Cardiologia con unità coronarica della Regione, la mortalità più bassa si registri nell’Ospedale Veneziale di Isernia, nel reparto diretto dal primario Carlo Olivieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: