ISERNIA – “Movida Covid Free”, la soddisfazione del direttore Florenzano “Ai ragazzi dico di combattere questa pandemia”

movidacovidfree isernia
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud

ISERNIA – Nessun positivo riscontrato su 248 test sierologici gratuiti effettuati presso il presidio allestito ieri sera in piazza Celestino V: si tratta dell’iniziativa “Movida Covid Free”, rivolta a giovani tra i 18 e i 35 anni e organizzata dall’Asrem in collaborazione con l’amministrazione e la protezione civile.

Presente all’evento, svoltosi dalle 19 alle 23, anche il direttore generale dell’Asrem Oreste Florenzano il quale ha espresso il suo parere non solo in merito agli attuali contagi ma anche in merito alla carenza di personale negli ospedali.

“E’ un’iniziativa di sensibilizzazione importante anche per permettere ai giovani una movida sicura e nel pieno rispetto delle regole – ha così affermato il DG Asrem Florenzano – Il test sierologico, che non costituisce una patente di immunità, viene svolto per fare uno screening sulla popolazione, per capire quanto il virus ha girato e questo è fondamentale per noi. Noi siamo venuti qui a Isernia, in mezzo ai tanti ragazzi, per far capire quanto è importante combattere questa pandemia”.

Il direttore generale ha evidenziato anche come quella di ieri sia stata una brutta giornata per la sanità regionale data la morte, causata dal coronavirus, di una persona ricoverata presso una casa di riposo di Portocannone: “Ricordo ancora con grande rammarico il primo decesso per Covid-19 che abbiamo affrontato e oggi, purtroppo, dopo parecchi giorni senza morti per il virus, abbiamo registrato questo caso. Inoltre, oggi, abbiamo registrato altri 7 positivi fortunatamente, però, non vi sono cluster nuovi”.

Florenzano si è soffermato anche sulle criticità della struttura sanitaria. Una su tutte, la carenza di personale: “Ci sono delle criticità storiche, presenti sin da prima del mio arrivo in azienda. La carenza di personale non si è verificata durante il periodo covid ma già esisteva e ci stiamo attivando per risolvere questo problema. Abbiamo fatto diversi concorsi: un avviso pubblico a tempo determinato e un concorso a tempo indeterminato. Io, personalmente, in queste ore, ho preso contatti con le persone risultate idonee all’avviso pubblico e conto di “averle” entro un mese poiché loro devono svincolarsi da un precedente contratto. In merito al concorso, abbiamo fatto l’ammissione e composto la commissione: manca solo lo svolgimento delle prove. Contiamo di chiudere per i primi di novembre.”

Infine il DG ha voluto rispondere a dei commenti provenienti dal Web: “Ho dato impulso a delle attività volte a modificare la terapia intensiva del Cardarelli: non abbiamo fatto un semplice divisorio, come qualcuno sui social ha detto semplicisticamente. Abbiamo creato dei percorsi divisi quindi avremo una rianimazione Covid e una rianimazione non Covid”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: