VENAFRO – Coronavirus, cinque nuovi casi: tra i positivi anche uno studente del “Giordano”

Isiss-Giordano-Venafro
Smaltimenti Sud
vaccino salva vita
mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana

VENAFRO – Tra i cinque nuovi positivi al Covid-19 del bollettino serale Asrem c’è anche un ragazzo di 15 anni, alunno del liceo scientifico dell’Istituto Omnicomprensivo “A. Giordano” di Venafro.

I compagni di classe e gli insegnanti del ragazzo sono stati avvisati affinché restino in isolamento in attesa dei tamponi e, l’Asrem sta ricostruendo la catena dei contagi.

Alfredo Ricci

A comuniicarlo il sindaco della città Alfredo Ricci che afferma “Ci sono 5 nuovi casi di positività a Venafro. Due appartengono al nucleo familiare di persona già positiva e quindi già in isolamento domiciliare. Un’altra persona è ospite dello Sprar, già in isolamento precauzionalmente da circa 14 giorni.

Ci sono poi due ulteriori casi, che non dovrebbero essere collegati tra loro. Si tratta di un ragazzo di 35 anni, che è stato già collocato in isolamento con i suoi familiari in attesa dei tamponi. E poi c’è un ragazzo di 15 anni, alunno del liceo scientifico “Giordano”. Siamo in contatto con Asrem e scuola. I compagni di classe e gli insegnanti del ragazzo sono stati avvisati affinché restino in isolamento in attesa dei tamponi. Chiaramente chi (alunno o docente) al momento non è stato contattato è perché non è compagno di classe o docente di classe. In ogni caso Asrem sta ricostruendo la catena dei contagi per tutti, in particolare ovviamente per la scuola. Quindi se emergeranno ulteriori contatti diretti, saranno avvisati da Asrem.

Come al solito, – conclude il primo cittadino – chi dovesse avere dubbi sulla propria condizione sanitaria, dovrà contattare il proprio medico di famiglia che saprà come valutare insieme ad Asrem”.

Mentre dall’Istituto Omnicomprensivo “A. Giordano” fanno sapere che “Gli/le alunni/e e i docenti della classe sono stati informati prima informalmente per le vie brevi e poi in maniera ufficiale: dovranno osservare un periodo di quarantena di 14 giorni e attendere al proprio domicilio di essere contattati dall’ASREM per effettuare il tampone.

Per tutte le altre classi dell’Istituto le lezioni proseguiranno regolarmente in presenza.
La scuola si organizzerà nei prossimi giorni per attivare la didattica a distanza, salvo impossibilità di sostituire i docenti in isolamento domiciliare”.

La gestione di tali criticità farà parte della vita quotidiana di tutte le scuole in quest’anno scolastico: nonostante il rispetto rigoroso del protocollo di sicurezza dell’Istituto, sappiamo che il rischio zero non esiste, soprattutto perché il virus può essere trasmesso dall’esterno alla scuola.
Si invitano docenti, genitori e studenti a mantenere la calma e a rivolgersi al proprio medico curante in caso di contatti sospetti.
Inoltre, si raccomanda di osservare comportamenti responsabili dentro e fuori la scuola, indossando la mascherina in tutte le occasioni di vita sociale, curando l’igiene delle mani e rispettando il distanziamento sociale.
Si invitano i genitori, sebbene non ne sussista l’obbligo, a consigliare ai propri figli di indossare la mascherina chirurgica anche durante le attività didattiche.
Con responsabilità e collaborazione tra personale scolastico, famiglie, Enti locali e autorità sanitarie emergenze di questo tipo saranno gestite nel migliore dei modi a tutela del diritto alla salute e allo studio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
error: