CALCIO D – Slitta l’inaugurazione del nuovo stadio a Vastogirardi. Si gioca ancora a Trivento. L’Agnonese è ospite del Castelnuovo al Vomano

vastogirardi
ristorante il monsignore venafro
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
faga gioielli venafro isernia cassino

VASTOGIRARDI – Niente da fare. Nonostante un’autentica corsa contro il tempo, non si è ancora riusciti ad ottenere tutte le autorizzazioni necessarie ad aprire i cancelli del nuovo stadio “Filippo Di Tella”.

E così anche domenica prossima il Vastogirardi sarà costretto ad emigrare fuori paese per disputare il delicato match contro il Rieti.

Teatro dell’incontro sarà ancora una volta l’”Acquasantianni” di Trivento. E la partita, ancora una volta, sarà a porte chiuse.

Inutile negare la forte delusione dei tifosi alto molisani, costretti a seguire i propri beniamini solo attraverso le cronache dei media locali e non come avrebbero sognato.

“E’ un miracolo calcistico sportivo che si è compiuto solo a metà. Avere una squadra in serie D e non poterla far giocare sul proprio campo e davanti al proprio pubblico nonostante i lavori al nuovo stadio siano stati ormai completati, ci lascia con tanto amaro in bocca”. A parlare è il Direttore Generale del Vastogirardi, Antonio Crudele, il cui sfogo testimonia tutta la rabbia di Società e tifosi costretti ancora una volta a rimandare l’esordio sul proprio rettangolo di gioco.

“Continueremo a fare tutto il possibile per sbloccare la situazione e permettere ai nostri ragazzi di tornare a giocare fra le mura amiche – ha poi assicurato Crudele. Ma intanto – ha concluso – sarà Trivento la nostra casa”.

E a Trivento, come detto, domenica arriverà il Rieti, squadra ancora indecifrabile ma in ogni caso da non sottovalutare. Gli uomini allenati da Stefano Campolo, hanno raccolto finora solo 2 punti in classifica, frutto di altrettanti pareggi a reti inviolate con Vastese in casa e Notaresco fuori casa e della sconfitta senza attenuanti, per 2 a 0, rimediata domenica scorsa sul proprio terreno di gioco contro il forte Tolentino. I granata arriveranno in Molise con la voglia di fare risultato e dimostrare che il passo falso in campionato sia stato solo un incidente di percorso.

In casa del Vastogirardi, questione stadio a parte, sembra essere tutto tranquillo. In settimana Mister Prosperi ha lavorato con il gruppo dedicando particolare attenzione a quelle situazioni di gioco che nelle ultime due gare di campionato hanno messo in difficoltà la squadra in campo, determinandone anche il risultato. A sua disposizione ci sarà l’intera rosa che oggi e domani si allenerà proprio a Trivento.

“Affronteremo questa partita con la solita serenità ma anche con la concentrazione e determinazione giusta perché – ha concluso Crudele – vogliamo tornare a fare risultato, riscattando sul campo il risultato negativo di domenica scorsa a Pineto”.

Chi sarà obbligato a fare risultato è l’Agnonese, ancora ferma a zero punti in classifica dopo le tre sconfitte subite in altrettante partite.

Per rialzare il morale dei granata serviva una scossa e in settimana la scossa è arrivata con l’ingresso in società della “New Energy”, azienda romana operante nel settore della distribuzione di gas ed energia elettrica. Un ingresso che ha portato alla guida del sodalizio alto molisano il giovane Daniele Trotta (peraltro originario di Capracotta). Antonello Strino sarà il nuovo Direttore Sportivo mentre a ricoprire la carica di Responsabile dell’Area Tecnica è stato chiamato una vecchia conoscenza del calcio di serie A, quel Roberto Muzzi che ancora ricordano le tifoserie di Roma e Cagliari.

Persone sicuramente competenti, alle quali è stato affidato il non facile compito di intervenire al più presto sul mercato per individuare e portare ad Agnone quei rinforzi indispensabili richiesti da mister Senigagliesi ed in grado di traghettare la squadra versa una salvezza che ad oggi appare molto lontana.

La settimana prossima i nuovi vertici societari annunceranno l’arrivo dei primi rinforzi.

Ma intanto domenica ci sarà da battagliare contro una temibile avversaria, il Castelnuovo Vomano, che finora ha compiuto un solo passo falso, perdendo di misura nella seconda giornata di campionato – sul proprio terreno di gioco – contro il Pineto. Per il resto due vittorie su altrettanti incontri in trasferta per 1 a 0 a Fiuggi e per 4 a 1 ad Aprilia.

Luca Marracino

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
Maison Du Café Venafro

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
Maison Du Café Venafro
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

Aziende in Molise »

  • Maxi affari

    MAXI AFFARI

    by on
    Maxi affari srls SS85 Venafrana, 25+600 86077 Loc. Trivento Pozzilli (IS) © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Bar il Centrale Venafro

    BAR IL CENTRALE

    by on
    Bar il Centrale Corso Campano, 34 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 904280 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • power car officina meccanica venafro

    POWER CAR

    by on
    Power Car srls SS 85 Venafrana, 10 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 900951 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • ASSIKURA ASSICURAZIONI

    by on
    Assikura assicurazioni di Siravo Fabrizio Via Alessandro Volta n. 4, 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 250669 Cell. 335 1550250 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Forte Carni E Salumi La Porchetta

    FORTE CARNI E SALUMI LA PORCHETTA

    by on
    “Forte” Carni E Salumi La Porchetta Via Atinense, 86077 Pozzilli (IS) Telefono 371 3358072 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • La Taverna di Camillo

    LA TAVERNA DI CAMILLO

    by on
    La Taverna di Camillo Via Maria Pia di Savoia, 125 – 86079 Venafro (IS) Telefono 342 1267431 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • DIMENSIONE SPORT

    by on
    Dimensione Sport Corso Campano, 173 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 902217   © RIPRODUZIONE RISERVATA
error: