CRONACA – Egiziano aggredito da due rom in un autolavaggio, arrestati due fratelli. Egiziano ricoverato alla Neuromed in condizioni abbastanza serie

DR 5.0 Promozione
DR F35 Promozione
ristorante il monsignore venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
eventi tenuta santa cristina venafro
pasta La Molisana
Maison Du Café Venafro

TERMOLI – Sono stati arrestati e resi ai domiciliari dalla Polizia di Stato di Termoli con l’accusa di tentato omicidio due fratelli rom di Termoli protagonisti di una violenta aggressione ripresa anche dalle telecamere del posto ai danni di un operatore egiziano all’interno di un autolavaggio della cittadina adriatica.

I particolari della vicenda sono stati illustrati oggi nel corso di una conferenza stampa tenuta dai dirigenti del Commissariato di Termoli della Polizia di Stato, d.ssa Maria Concetta Piccitto e dalla d.ssa Daniela Di Fonzo dirigente della Reparto prevenzione crimine Puglia settentrionale di San Severo che coordina un servizio di agenti di quel Commissariato in servizio a Termoli, autori tra l’altro dell’individuazione e dell’arresto dei due rom appena dopo l’atto criminoso.

Il dipendente egiziano che si era rifiutato di lavare  gratuitamente come è stato riferito dalla Polizia un’auto portata al lavaggio dai due rom si trova in condizioni abbastanza serie ricoverato alla Neuromed di Pozzilli per avere subito varie fratture alla testa provocate da oggetti contundenti. Un altra persona addetta al lavaggio anche lui coinvolto nell’aggressione ha riportato soltanto lievi traumi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
panettone di caprio
colacem
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: