EMERGENZA COVID 19 – Aumentano i delitti informatici e i reati sul web, Adoc “Attenzione ai messaggi via web”

EMERGENZA COVID 19, delitti informatici, reati sul web, Adoc,
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana
Maison Du Café Venafro
DR F35 Promozione
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
ristorante il monsignore venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
DR 5.0 Promozione

CAMPOBASSO – Emergenza Covid in Molise aumentano i delitti informatici e i reati sul web.

La denuncia e l’appello a consumatori e cittadini arriva da parte dell’Adoc che consiglia una serie di raccomandazioni e precauzioni per evitare truffe. Una sorta di Decalogo:

  1. verificare l’autenticità di messaggi ricevuti e dei siti web visitati;
  2. evitare di utilizzare sempre la stessa password e non divulgare dati sensibili e credenziali di accesso personali;
  3. creare password sicure e aggiornarle periodicamente, utilizzando ove possibile una VPN ( Virtual Private Network, cioè una rete privata virtuale che garantisce privacy, anonimato e sicurezza);
  4. non aprire allegati o link provenienti da indirizzi mail sconosciuti;
  5. ricordare che Poste o istituti di credito non inviano MAI e-mail o sms con messaggi allarmanti su un blocco del conto, su pagamenti insoluti o su addebiti inaspettati, né richiedono MAI i dati riservati delle carte di pagamento;
  6. non vengono mai richiesti i propri dati personali, password o numeri delle tue carte di credito/debito. Nel caso riceviate una e-mail, presumibilmente da parte della vostra banca, che vi fa richiesta dei dati personali, recatevi personalmente presso il vostro istituto di credito, oppure chiamate la vostra filiale prima di rispondere in maniera avventata ad e-mail fasulle e pericolose;
  7. conservare con la massima cura il nome utente, la password e il codice dispositivo dell’account di home banking e non renderli MAI noti a terzi;
  8. NON collegarsi al sito indicato nella e-mail; se per errore dovesse accadere, NON autenticarsi sul sito falso e chiudere subito il web browser cestinando immediatamente l’e-mail di phishing;
  9. i malintenzionati potrebbero chiamare: fare attenzione al numero chiamante perché potrebbe sembrare il vero numero di Poste o della banca. Spesso, infatti, i frodatori riescono a mascherarlo e a nascondere il proprio;
  10. non rispondere a sms e non comunicare MAI telefonicamente gli estremi della vostra carta (numero PAN – il numero identificativo della carta indicato sul fronte – data di scadenza e cvv o codice di verifica carta) o il codice dispositivo dell’Home-Banking generato dal token o dal dispositivo di sicurezza messo a disposizione della banca o da Poste Italiane, mediante il quale i truffatori potrebbero perfezionare l’operazione bancaria già avviata dopo aver acquisito i propri dati personali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
colacem
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: