ISERNIA – Note di Archeologia, il progetto di Isarc e Quartetto Bagus per valorizzare il patrimonio pentro grazie alla musica

Banca di credito cooperativo Isernia
ristorante il monsignore venafro
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
Smaltimenti Sud

ISERNIA – L’Associazione Culturale IsArc, in collaborazione con il Quartetto Bagus e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Isernia, presenta Note di Archeologia, una serie di performance musicali ambientate all’interno dell’Area Sacra della Colonia Latina di Aesernia.

Da questo weekend fino al periodo natalizio, ogni sabato alle 21, il Quartetto Bagus avrà modo di allietare i cittadini ogni volta con un brano musicale diverso. Si potrà assistere alle performance, registrate tra settembre e i primi di ottobre e montate in quest’ultimo periodo, sulle pagine Facebook “Aeserninorum”, “Isarc – Isernia Archeologia e Cultura” e “Quartetto Bagus”.

Il quartetto, composto da Francesca Cimino e Mattia Izzi al violino, Erika Castiello al flauto e Marta Paoliello al violoncello, ha scelto come proprio nome una parola che in indonesiano significa positività: “In questo periodo così buio la musica è l’unica via d’uscita per poter evadere un po’ da questo periodo in cui il musicista non può suonare in orchestra o comunque avere degli spettatori.”

“Abbiamo pensato a una simbiosi tra musica e arte con l’obiettivo di valorizzare i beni culturali di Isernia, di questo luogo meraviglioso, pieno di reperti archeologici antichi e di poterlo far rivivere attraverso la musica – spiega la violinista Francesca Cimino –  I nostri brani, come il Palladio e Il Gladiatore, vanno un po’ a contraddistinguere anche lo spazio. Abbiamo fatto anche dei riferimenti alla morte di Morricone, quindi, prelevando dei brani quali Cinema Paradiso e Gabriel’s Oboe”

Isarc, associazione attiva sul territorio da 10 anni, ha voluto ribadire la propria mission anche con questa iniziativa: “In un periodo come questo durante il quale non si possono realizzare concerti visto i divieti imposti e non si possono fare visite vista la chiusura di musei, biblioteche e cinema – spiega il presidente Andrea Zullo – abbiamo pensato di approfittare del momento per dare un senso di vita di continuità e volontà.”

La serie di video, che si concluderà con l’Archeologo Luca Inno atto ad illustrare il patrimonio archeologico della Colonia Latina di Aesernia del III sec. a.C., si pone l’obiettivo di ringraziare i 5000 visitatori che tra luglio e settembre hanno visitato la città pentra.

“Note di Archeologia testimonia ancora di più quanto sia importante per noi fare rete con associazioni, artisti, istituzioni e scuole. Questo, infatti, dimostra che non è assolutamente vero che a Isernia non si fa. A Isernia si fa e ci sono molti ragazzi che hanno voglia di fare! – dichiara convintamente Andrea Zullo – Importante anche il passaparola: ci sono persone che ci seguono da anni e sono loro la nostra migliore pubblicità. E quest’ultima ne è la testimonianza: è nata da me, l’ho condivisa con i ragazzi del Quartetto che subito l’hanno fatta propria.  E questo è il risultato.”

Tutto ciò è stato possibile grazie alle due associazioni che si sono accollate i costi degli eventi dimostrando ancora di più la voglia di portare al centro la loro professionalità, sia con la musica sia con il montaggio video.

Il lavoro, già nella prima giornata di pubblicazione, è stato abbondantemente premiato: il primo video, infatti, ha raggiunto 8971 persone, 7593 interazioni e 1792 visualizzazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
colacem
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: