VENAFRO – Pompa rotta, da ieri città senz’acqua

rubinetti a secco
pasta La Molisana
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
vaccino salva vita

VENAFRO – Città senz’acqua per gravi danni ad una pompa.

Gli eventi metereologici dei giorni scorsi, infatti, hanno causato un problema di funzionamento alla pompa sommersa del pozzo n. 2, interrompendo il flusso idrico nel comune di Venafro, lasciando a secco i rubinetti della città.

Ne da notizia Molise Acque che a firma dell’ing. Carlo Tatti ha inviato una comunicazione al Comune: “Riduzione flusso idrico. Comunicazione.
Si comunica che a seguito degli eventi metereologici dei giorni scorsi si è verificato un problema di funzionamento alla pompa sommersa del pozzo n. 2 a servizio del comune di Venafro.
Eseguite le dovute verifiche è risultato un guasto irreparabile al motore elettrico con la necessità di sostituire l’intero gruppo elettropompa con conseguente riduzione del flusso idrico.
Sono state già avviate le attività per reintegrare il flusso idrico a codesto comune e considerata la complessità dei lavori si prevede il completamento degli stessi nella mattinata di sabato 12 dicembre p.v. salvo imprevisti”.

Per tornare quindi ad avere acqua potabile in casa per le necessità domestiche ai venafrani tocca aspettare la giornata di sabato, sperando che tutto proceda al meglio e che non intervengano imprevisti.

L’interrusione del flusso idrico ha scatenato l’ira dei cittadini ai quali si è rivolto il vice sindaco Marco Valvona con un avviso “Le parziali o totali interruzioni della fornitura di acqua potabile presso le utenze dell’intero territorio comunale, registrate nella giornata di ieri 09/12/2020 e tutt’ora in essere, hanno come origine il guasto tecnico di alcune apparecchiature di prelievo e sollevamento presenti nel sito, di proprietà dell’Azienda Regionale Molise Acque, dove sono allocati i pozzi di approvvigionamento dell’intera rete cittadina. Pur intervenendo tempestivamente, i tecnici di Molise Acque non hanno ancora potuto ripristinare il corretto approvvigionamento che, attualmente, avviene con una portata ridotta di circa il 50% (circa 35 litri al secondo a dispetto dei 75 di cui si necessita), e che per la sua regolarizzazione necessita di un mezzo che abbia la capacità di sollevare una delle 3 pompe (a circa 100mt di profondità) presenti. Mezzo che ci comunicano essere stato individuato e prenotato. Questo dimezzamento dell’afflusso di acqua al serbatoio comunale, è dunque la causa del disservizio, che potrebbe anche dar luogo a disparità di situazioni, in quanto ci potrebbero essere zone che risentono meno del problema e zone che ne risentono totalmente.

Si tratta quindi di emergenza indotta dato che NESSUN GUASTO è intervenuto presso il serbatoio, la rete di distribuzione o le infrastrutture COMUNALI in genere.

In attesa che l’Azienda Regionale Molise Acque termini le operazioni di manutenzione, per lenire le difficoltà scaturenti dal disservizio, il Comune di Venafro ha provveduto ad organizzare, in collaborazione con la Prefettura di Isernia, il Comando dei Vigili del Fuoco e la Provincia di Isernia, un servizio di fornitura e riempimento degli impianti autoclave, nonché un servizio di riempimento a terra di contenitori.
(Resta inteso che dovrà essere data prelazione ai luoghi in cui vi è presenza
di soggetti disabili e anziani)

In riferimento poi ai casi in cui non sia installato un impianto autoclave o che risultino irraggiungibili dai mezzi di soccorso, il Comune ha predisposto una razionalizzazione costante e controllata dei flussi a disposizione per poter dirottare le disponibilità verso le zone meno raggiungibili e storicamente meno dotate di impianti di accumulo o pozzi artesiani (es. zona antica, ecc…).

Il numero per le segnalazioni è 0865906700. I condomìni con più unità abitative, per facilitare le operazioni, fare sintesi e non duplicare le segnalazioni, potranno far pervenire le richieste dal proprio amministratore di condominio (ove presente) o da condòmino rappresentante.

Si raccomanda inoltre di NON utilizzare l’acqua fornita attraverso i mezzi di soccorso per uso potabile e/o sanitario, in quanto, se pur approvvigionata da punti di prelievo potabili, il trasporto potrebbe avvenire a mezzo cisterne dei VV.FF. non destinate esclusivamente all’utilizzo potabile/sanitario.

Sarà cura di questo Ente informare tempestivamente la cittadinanza sulla evoluzione della risoluzione della problematica e/o sugli orari in cui si prevede maggiore diponibilità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: