REGIONE – Riforma delle Commissioni, II^ (Iorio) e III^ (Romagnuolo) in una. Le minacce di Filoteo di Sandro

eventi tenuta santa cristina venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Maison Du Café Venafro
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana
ristorante il monsignore venafro
faga gioielli venafro isernia cassino

CAMPOBASSO – Regione, seconda e terza commissione, presiedute da Michele Iorio e Aida Romagnuolo, da accoppiare e quindi ridurle ad una. Il tentativo di una parte della maggioranza è questo.

Ovviamente un messaggio chiaro ai potenziali ribelli Iorio e Romagnuolo con il risultato che se passasse un  provvedimento del genere si avrebbe in Consiglio regionale una maggioranza blindata a 11 con un solo voto di garanzia dove ovviamente ognuno ad ogni votazione consiliare si sentirebbe il salvatore del centrodestra potendo risultare decisivo il suo si o no.

Tanto ovviamente viene posto sotto l’esigenza del  risparmio,  ma sia Iorio che la Romagnuolo essendo già capigruppo  percepiscono indennità di specie annullando quella della presidenza Naturalmente questa operazione viene seguita con attenzione da Fratelli d’Italia a cui appartengono sia Iorio che la Romagnuolo e su tanto si è levata subito la protesta del coordinatore regionale Filoteo Di Sandro che parla di punizione verso il suo partito  e di “violenza politica” per la modifica tra l’altro di un Regolamento regionale che va avanti da decenni e che anche per allargare una piena partecipazione a tutti i consiglieri regionali sulle attività locali aveva contemplato a suo tempo 4 Commissioni permanenti.

“È una vergogna – dice Filoteo Di Sandro -. Ancora una volta la maggioranza di centrodestra si scaglia contro Fratelli d’Italia cercando di togliere le due presidenze delle commissioni Consiliari e precisamente quella della seconda e quella della terza.

Ancora una volta vengono cambiate le regole in corso di legislatura per soddisfare giochi di potere assurdi e che hanno dell’incredibile, in considerazione anche al periodo critico che stiamo vivendo.

Dopo l’abolizione della surroga (atto illegittimo) per non permettere l’ingresso in Consiglio di un esponente di FdI e nel contempo mandare a casa tra gli altri un consigliere di FdI, ora si cerca di eliminare politicamente anche altri due esponenti del nostro Partito, Iorio e Romagnuolo.

Spero che il presidente Toma metta al più presto fine a questa corsa fratricida all’interno del centrodestra, chiaramente contro Fratelli d’Italia.

Mi auguro altresì che i partiti alleati, soprattutto Forza Italia e Lega, prendano le dovute distanze e non sosterranno in Commissione e poi in Consiglio questa scellerata iniziativa.

Mi auguro, inoltre, che il rappresentante di FdI in giunta si opponga energicamente a questa iniziativa ostacolando e votando contro il provvedimento.

Se, al contrario, si dovesse verificare l’approvazione di tale atto, ancora una volta contro, Fratelli d’Italia Molise si schiererà ufficialmente in maniera decisa, forte e irreversibile contro il governo regionale e con posizioni politiche differenziate all’interno del centrodestra iniziando dalle amministrative di Isernia.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
venafro farmaciadelcorso glutenfree
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: