Emergenza Covid-19 in Italia: aumentano le richieste di accesso al credito

prestiti, dipendenti pubblici, dipendenti statali
faga gioielli venafro isernia cassino
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
ristorante il monsignore venafro
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
eventi tenuta santa cristina venafro
Maison Du Café Venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

Emergenza Covid-19 in Italia: aumentano le richieste di accesso al credito

In un periodo di profonda crisi economica, come quella che si sta vivendo in Italia nell’epoca Covid-19, desta particolare preoccupazione la situazione in cui versano famiglie ed imprese.

Infatti, per far fronte al sensibile aumento del numero dei contagiati sul territorio nazionale, agli inizi di novembre si è reso opportuno adottare nuove misure restrittive, sebbene diversificate a seconda dell’intensità dell’emergenza sanitaria da valutarsi in relazione a numerosi parametri.

Talvolta, però, il sostegno garantito dallo Stato non è sufficiente a sopperire a tutte le spese incombenti sui nuclei familiari e sugli imprenditori, che si vedono pertanto “costretti” ad accendere un prestito per ottenere liquidità in brevissimo tempo.

Non a caso, secondo quanto rilevato statisticamente da una recente indagine, nel mese di ottobre 2020 si è registrato un incremento del 4,7% dei prestiti erogati rispetto allo scorso anno.

Ad ogni modo, è opportuno altresì rammentare che in questo periodo storico i tassi di interesse applicati ai finanziamenti sono estremamente bassi e, di conseguenza, garantiscono una maggiore convenienza dell’operazione finanziaria.

A solo titolo esemplificativo, il tasso mediamente applicato ai prestiti personali è pari al 2,28%, mentre quello relativo ai finanziamenti alle attività imprenditoriali ed ai mutui destinati all’acquisto di immobili si ferma rispettivamente sull’1,39% e sull’1,27%.

Con tutta probabilità, altro dato idoneo a favorire questo trend positivo è la maggiore stabilità offerta dagli istituti di credito rispetto al passato, dal momento che adesso le sofferenze bancarie ammontano a poco più di 24 miliardi di euro, mentre negli anni scorsi raggiungevano soglie decisamente preoccupanti (ad esempio, a settembre 2018 superavano i 40 miliardi di euro).

Infine, resta sempre da considerare che ad oggi il mercato finanziario garantisce all’utenza una vasta gamma di offerte, riuscendo in tal modo a rispondere in maniera adeguata alle esigenze di ciascun soggetto interessato.

Basti pensare alle diverse caratteristiche dei prestiti agevolati e di quelli finalizzati all’acquisto di un specifico bene (fra cui, l’acquisto di arredo o di un’automobile), oppure ai prodotti finanziari diretti esclusivamente ai giovani under 35.

Una categoria a sé stante è rappresentata dai prestiti dedicati ai dipendenti pubblici e statali: infatti, rispetto ai lavoratori privati, essi hanno una possibilità ulteriore di accesso al credito, potendo ricorrere ai cosiddetti prestiti INPS, aventi caratteristiche simili alla cessione del quinto a condizioni agevolate.

Prendendo in considerazione le varie tipologie di prestiti rientranti nella suddetta categoria, tra quelli ritenuti maggiormente convenienti dal punto di vista economico vi sono i prestiti pluriennali diretti, per i quali è richiesta l’iscrizione quadriennale alla Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e Sociali e la titolarità di un contratto di lavoro a tempo indeterminato (per ulteriori approfondimenti sulla cessione del quinto per dipendenti pubblici: Calcoloprestito.org).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

venafro farmaciadelcorso glutenfree
colacem
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: