EMERGENZA COVID – 95 contagi a Sant’Elia a Pianisi dichiarata zona rossa, i sindaci del Fortore chiedono controlli e aiuti sociosanitari

vaccino salva vita
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro

SANT’ELIA A PIANISI – Covid 19, Sant’ Elia a Pianisi centro urbano di circa 1600 abitanti a ridosso delle colline che scendono verso il lago di Occhito,  è zona rossa da oggi fino al 15 gennaio.

E la preoccupazione e la paura che l’epidemia possa allargarsi visto i casi che si registrano quotidianamente nell’area del Fortore che va da Pietracatella a Macchia Valfortore e Monacilioni è molto forte e fondata. Un quadrilatero territoriale dove i paesi citati sono molto vicini tra di loro meno di dieci chilometri l’uno dall’altro con molti residenti legati da vincoli parentali e dove la stessa Sant’Elia a Pianisi è il centro commerciale di riferimento della zona per alcune  specifiche attività connesse all’economia del territorio.

Ora ovviamente è tutto chiuso in entrata e uscita dal paese e movimenti consentiti al suo’interno possono essere giustificati solo per motivi di necessità salute lavoro e quanto disposto dall’Oridinanza del presidente della Regione Toma. Una situazione di estrema urgenza e gravità che registra anche l’indisponibilità dell’unico medico di base presente anche lui contagiato Covid e quindi in isolamento e dove il sindaco Faiella e gli altri sindaci della zona da giorni chiedono che arrivino nell’area Fortorina controlli da parte delle Forze dell’ordine e sostegni sanitari adatti e adeguati alle circostanze epidemiologiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: