Stalking, frode informatica, adescamento di minorenne: la Questura traccia il bilancio

questura di campobasso
faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
ristorante il monsignore venafro
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
Smaltimenti Sud

POLIZIA – La Questura di Campobasso ha tracciato il bilancio di tutte le operazioni portate a termine durante il 2020, un anno caratterizzato da mutamenti profondi delle nostre abitudini di vita.

Particolare rilevanza è stata data al contrasto delle truffe adescate sul web, aumentate in seguito alla crescita del numero di utenti della rete e spesso avvezzi alle nuove tecnologie. In questo scenario, la Polizia Postale e delle Comunicazioni ha posto in essere numerose ed articolate attività, sia preventive che repressive con particolare riferimento alla protezione dei minori e delle persone vulnerabili.

Nell’ambito delle attività di prevenzione e contrasto alla Pedopornografia on-line sono stati monitorati 568 spazi web, di cui 31 siti web poi inseriti in black-list perché a contenuto illecito.

Inoltre, a conclusione di una importante attività investigativa, sono state denunciate 9 persone per i reati di adescamento di minorenne e detenzione di materiale a contenuto pedopornografico.

Rilevante è stata anche l’attività repressiva legata al contrasto delle frodi informatiche e delle frodi on-line, con 55 persone denunciate, cui si è associata un intensa attività di prevenzione e monitoraggio da parte della Polizia Giudiziaria

Importante anche la repressione dei reati contro la persona commessi sul territorio regionale. Un’attenta e meticolosa attività investigativa ha consentito sia di arrestare un cittadino di origini molisane per i reati di stalking  e diffusione illecita di video sessualmente esplicito ai danni della ex compagna sia di denunciare 6 persone  per il reato di  diffamazione on-line.

In collaborazione con la Questura di Isernia sono state effettuate 538 pattuglie automontate che hanno garantito la vigilanza di tutti gli uffici postali della regione effettuando 2455 controlli, consentendo così di elevare 58 sanzioni amministrative per un totale di 2.600 euro.

Infine, con l’acuirsi dell’emergenza sanitaria, infatti, si è provveduto ad implementare i controlli legati al rispetto della normativa anti-covid. Infatti, nel mese di Maggio, congiuntamente alla Squadra Mobile della Questura di Isernia, sono stati identificati e denunciati sei trasgressori che avevano organizzato una festa in pieno lock-down.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: