COVID 19 – Ordine giornalisti e Assostampa su informazione Asrem “Basta con i messaggini serve un ufficio stampa”

asrem
ristorante il monsignore venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
Smaltimenti Sud
Maison Du Café Venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
pasta La Molisana
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia

CAMPOBASSO – Riceviamo e pubblichiamo interamente questa nota anzi presa di posizione dell’Ordine dei giornalisti del Molise e di Assostampa a firma dei due presidenti Cimino e Di Pietro che condividiamo interamente perché è da tempo che ci dobbiamo arrangiare per avere notizie soprattutto ora alle prese con la pandemia con tutte le complicazioni sopravvenute seguendo spesso le interviste del presidente Toma o del diggi Florenzano alle tv locali.

E’ quasi ora che un’azienda, la prima nel Molise, che ha qualche migliaio e più di operatori e una dotazione di molti milioni di euro abbia un ufficio stampa dove tutti possono attingere per qualsiasi informazione utile soprattutto al momento per spiegare lo stato dei fatti e fare da filtro con la dirigenza dell’Asrem in caso ci sia il bisogno di contattarla e sentirla.

“L’Assostampa e l’Ordine dei giornalisti del Molise rinnovano la richiesta alla Azienda sanitaria regionale di professionalizzare l’informazione. L’emergenza Covid ha messo in luce i gravi danni e le pericolose ripercussioni del mancato adempimento.  I cittadini hanno il diritto di avere notizie dettagliate sulla Sanità. Senza entrare nei dettagli di decine di episodi, non ultimo il cluster all’ospedale ‘Cardarelli’, è un dovere da parte della dirigenza informare in modo corretto, preciso e tempestivo. Questo si ottiene solo affidando il compito ad un giornalista iscritto all’albo che, anche grazie alle regole deontologiche, garantisce la terzietà e la professionalità.

L’Informazione pubblica regolamentata dalla Legge. Le fantasiose e creative trovate di utilizzare la messaggistica, ad esempio, restano, per l’appunto, metodi surrettizi per superare il controllo di un ufficio stampa. Firmare comunicati senza avere il titolo abilitante vuol dire esercitare abusivamente una professione; ancora più grave se poi si usano strumenti e canali riservati e discrezionali.

Decisivo, in questo contesto, è il lavoro delle redazioni, nel selezionare le informazioni che arrivano da fonti non ufficiali che non permettono l’interazione con la controparte. E’ questa, infatti, una delle cause che stanno destrutturando e inquinando il giornalismo, con ripercussioni nefaste sul prodotto finale.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone di caprio
colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: