CULTURA – Francesco Jovine: finalmente un parco dedicato al grande molisano

Francesco Jovine, parco, molisano
mama caffè bar venafro
vaccino salva vita
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud

GUARDIALFIERA – Finalmente un progetto in onore di uno dei più grandi molisani distintasi nel corso del tempo: Francesco Jovine.

L’impegno della politica è stato tangibile: Sindaci, Regione e Governo, insieme per una sfida che vedrà impegnate associazioni, professionisti, amici, politica.

La regia dei Centri studi di Agnone e Guardialfiera è stata fondamentale, l’appoggio incondizionato dei Comuni di Agnone e Guardialfiera encomiabile, la voglia degli altri comuni – Pietrabbondante, Filignano, Pietracatella, Campodipietra, San Giuliano del Sannio, Capracotta, Montefalcone nel Sannio, Petrella Tifernina, Provvidenti, Venafro, Guardiaregia – estremamente decisiva.

Una sfida che determina una svolta nel modo di far rete.  Fondamentale l’allargamento alle regioni ed Enti extraregionali come altri Parchi – anche non necessariamente letterari, ma che ci conducono alla risorsa migliore di una nazione alla ricerca dell’identità perduta: il paesaggio.  Esempi?  Il Parco del Gargano, il Parco dell’Appia Antica

Una giornata, quella del 25 gennaio 2021, che ha visto in bella mostra un Molise dalle nuove prospettive, dal tessuto sicuramente rinnovato con rimagliature che hanno ricucito strappi ideologici e stereotipi ormai fuori tempo. Una sala riunioni del Palazzo ” Loreto” che, preparata senza eguali in tema di sicurezza anticovid,  ha visto suggellare la vera forza di una regione troppo frammentata e troppo campanilistica, l’amicizia.

Seduti ad un tavolo si è raggiunti la quadra e, alla presenta di Stanislao De Marshanic, si è suggellato l’impegno politico amministrativo e si è formata la squadra,  che vede componenti dei due centri studi al tavolo di lavoro con il supporto di giovani e di sostenitori.

Tutti, nessuno escluso, hanno ottenuto, con votazione unanime, un ruolo ben preciso affinché si parta e si proceda senza tentennamenti alla ricerca ed alla stesura di progetti. Arte, storia, cultura, tradizione – accompagnati da musica e teatro – gli asset che gioveranno della linfa letteraria di un Francesco Jovine che finalmente torna a sorridere dopo anni di oblio.

La Regione Molise avrà un ruolo importante. I componenti della squadra di governo del Parco saranno, oltre i presidenti dei Centri studi, apici di diritto, gli eletti: Armando Sammartino “tesoriere”, Marcella Amicone “coordinatrice dei Centri Studi/territorio”, Francesca Carnevale “segretaria”, Francesco Paolo Tanzi e Lino Rufo “vice presidenti”, Maurizio Varriano “Presidente”.

Laura Venittelli si occuperà della parte legale/amministrativa, mentre la comunicazione avrà una squadra composta da più menti che vanno dal giornalismo alla predisposizione di materiale audio visivo.

Aida Romagnuolo supporterà il raccordo tra i Comuni del Basso Molise. Giusto tributo e merito spetta a Vincenzo Di Sabato che per acclamazione è stato eletto Presidente Onorario.

Fra non molto, la sottoscrizione del disciplinare con la società dei Parchi Letterari e del Paesaggio” Società del Paesaggio Culturale Italiano “ detentrice dei marchi ed in capo a Stanislao De Marsanich premerà per il sigillo definitivo. Non poteva mancare una riflessione sull’operato di Franco Valente, una delle menti più eccelse del nostro Molise.

Insomma, un progetto imperdibile ed impareggiabile che merita l’attenzione della cittadinanza molisana tutta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: