CAMPOBASSO – Comune, riduzione Imu: bocciato un ordine del giorno del gruppo della Lega

Alessandro Pascale
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
vaccino salva vita
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro

CAMPOBASSO – Imu da ridurre soprattutto per quelle attività imprenditoriali e commerciali maggiormente penalizzate dalla crisi provocata dalla pandemia.

Un rodine del giorno è stato presentato al Consiglio comunale di Campobasso dal gruppo Lega Salvini Premier dai consiglieri comunali Alessandro Pascale (primo firmatario), Alberto Tramontano e Maria Domenica D’Alessandro.

“Abbiamo chiesto un ridimensionamento dell’IMU – ha affermato il consigliere comunale Alessandro Pascale – perché stiamo vivendo un’emergenza sanitaria e i cittadini, sia in forma privata che sotto forma di aziende e imprese, stanno oltremodo soffrendo, a causa delle limitazioni normative anti-Covid”.

“La pandemia è in corso e anche alla fine dell’emergenza sanitaria si faranno sentire gli effetti della crisi – ha sottolineato Pascale –La crisi economica proseguirà ben oltre la fine della pandemia. Avevamo ravvisato la necessità che l’amministrazione comunale dovesse tutelare la sopravvivenza delle attività che persistono sul territorio e provvedono a contribuire al benessere del settore economico e produttivo della città, visto che ogni giorno assistiamo all’abbassamento delle saracinesche dei negozi in maniera definitiva, così come testimoniano i dati della Camera di Commercio. Sono tanti i cittadini, che a causa dell’emergenza sanitaria hanno perso il proprio posto di lavoro”.

“Con 19 no, un astenuto e 9 voti favorevoli il nostro ordine del giorno è stato bocciato – prosegue Pascale – Il Movimento 5 Stelle, nella passata legislatura, all’opposizione, avevano duramente attaccato il bilancio dell’amministrazione Battista e, oggi, ripropongono un bilancio quasi copia e incolla. Molte tassazioni non sono cambiate, molte altre sono aumentate. Pensiamo alla TARI, nonostante la differenziata dovrebbe produrre reddito, ma i cittadini si sono visti un aumento in bolletta.  I cittadini devono sapere che questa è l’amministrazione comunale delle tasse”.

“Un governo e un’amministrazione capaci non dicono no, ma trovano le soluzioni per il bene dei cittadini – conclude Pascale – Questa amministrazione ha votato no al dispositivo di un ordine del giorno che chiedeva di ritrattare la delibera e trovare eventuali situazioni per diminuire l’imposta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: