COVID 19 – Basso Molise nella morsa del virus, i sindaci corrono ai ripari

COVID 19 - Basso Molise nella morsa del virus, i sindaci corrono ai ripari
vaccino salva vita
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud

CORONAVIRUS – L’impennata di contagi nel Basso Molise costringe i sindaci ad intervenire: scuole chiuse a Termoli, Campomarino, Palata e San Martino. In aumento i casi a Larino.

Se da lunedì 1° febbraio quasi tutta l’Italia tornerà in zona gialla, la situazione in Molise è diversa. Alla difficile situazione sanitaria, che si trascina da anni e che in questi mesi è stata oggetto di diatribe e polemiche, si è aggiunta un’escalation di contagi in Basso Molise.

La situazione è particolarmente critica a Campomarino, uno dei centri più grandi e popolosi della Regione, dove i contagi riportati dalla ASREM sono al momento 102 e dove un focolaio si è acceso nell’Istituto Omnicomprensivo. Circostanza, questa, che ha determinato la chiusura di tutte le scuole. Inoltre sono chiusi gli uffici comunali, nei quali ci si può recare solo per appuntamento. Il Sindaco Silvestri ha chiesto la zona rossa e l’assunzione di misure drastiche alla Regione e all’ASREM. In questi giorni si è effettuato uno screening di tutti gli studenti, docenti e personale della scuola media e non è escluso che nei prossimi giorni lo screening verrà esteso a tutta la cittadinanza.

Anche a Termoli in contagi sono in netto aumento. Nella giornata di ieri Termoli è stata la città molisana che ha registrato il maggior incremento di casi, con 19 positivi. Nella città costiera la riapertura delle scuole aveva sollevato diverse polemiche, relative in particolare all’inadeguatezza del trasporto pubblico. Questa mattina il sindaco Roberti ha disposto, con apposita ordinanza, la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado fino al 10 febbraio.

Non è escluso che la vicinanza dei due centri adriatici, in un contesto di conurbazione che configura quasi un unico agglomerato urbano, lo spostamento di lavoratori, studenti e utenti dei servizi presenti nei due comuni abbia determinato una promiscuità che ha portato all’aumento dei casi.

A Larino la situazione sembra in peggioramento. Il Sindaco Puchetti ha comunicato che i contagi hanno subito un’impennata nelle scorse ore e che non è esclusa l’imminente chiusura delle scuole di ogni ordine e grado. Al vaglio del Sindaco anche un provvedimento di chiusura dei luoghi di ritrovo pubblici dei ragazzi.

Anche a San Martino in Pensilis, in alcune classi della scuola dell’infanzia e della Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo, le lezioni sono state sospese.

A destare preoccupazione è anche l’andamento dei contagi nel Comune di Palata. Qui i contagiati sono 20, di cui ben 11 bambini. A scopo precauzionale è stata predisposta la chiusura delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado fino al 5 febbraio. Tutti i bambini della scuola primaria saranno sottoposti a tampone a causa della positività già riscontrata in una collaboratrice scolastica. Anche gli uffici comunali resteranno chiusi al pubblico fino a nuova disposizione.

Con ordinanza del 29 gennaio il Sindaco di Guglionesi Belotti ha sancito l’obbligo per tutti i cittadini risultati positivi di comunicare la propria positività al medico di base e al Sindaco. La stessa misura è stata presa a Campomarino, Larino e negli altri comuni della zona.

I sindaci invitano tutti i cittadini a collaborare e a tenere comportamenti responsabili, al fine di superare nel più breve tempo possibile questo momento di difficoltà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: