PREVENZIONE – Giornata nazionale contro il cancro, LILT “Necessari i vaccini per i malati oncologici”

mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana

ISERNIA – La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori celebrerà in occasione della Giornata Nazionale contro il cancro rivendica la necessità di distribuire i vaccini anti-Covid a tutti i malati oncologici.

Una lunga storia, quella della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori – unico Ente Pubblico vigilato dal Ministero della Salute con l’obiettivo di diffondere la “cultura della prevenzione” come metodo di vita per un futuro senza cancro.

Quasi 100 anni, che verranno celebrati nel 2022, dedicati ai malati di cancro, ai loro famigliari e allo sviluppo di campagne, iniziative e progetti volti alla diffusione dei corretti stili di vita come prima efficace arma per difendersi dai tumori. Con l’emergenza sanitaria determinata della pandemia Covid-19, forte di 106 Associazioni Provinciali, di circa 400 ambulatori su tutto il territorio nazionale e migliaia di volontari, l’impegno della LILT a favore di chi lotta contro il tumore non è venuto meno. Anzi si è, al contrario, rafforzato e amplificato: fin dall’inizio della pandemia la linea verde nazionale SOS LILT (800998877) ha messo a disposizione medici specialisti e psicologi per essere sempre più vicini ai cittadini prestando loro ogni forma di assistenza.

Il Presidente Nazionale della LILT Francesco Schittulli, nella ricorrenza del 4 febbraio, World Cancer Day, ritorna a chiedere il massimo supporto per i pazienti oncologici, anche durante la campagna vaccinale in atto:

Per chi sta lottando contro il cancro la pandemia Covid-19 ha purtroppo rallentato le diagnosi precoci, i trattamenti e lo stesso follow-up, compromettendo severamente la prognosi e, quindi, la stessa quantità e qualità di vita, con un significativo aumento dei costi socio-sanitari ha ricordato il Presidente Schittulli- che ha sottolineato l’urgenza del vaccino anti – Covid anche per i pazienti affetti da patologia tumorale

Se non difendiamo i malati da questo virus la battaglia contro il cancro è drammaticamente persa: sia per coloro che devono eseguire gli screening, e quindi beneficiare della diagnosi precoce, sia per coloro che si sottopongono alle cure, sia per coloro che abbiano vissuto l’esperienza cancro e si trovino nella delicata fase del recupero del proprio benessere e della riconquista della vita dopo la malattia” – e ha aggiunto “Come LILT chiediamo che i pazienti oncologici vengano vaccinati il prima possibile, disponibili ad una collaborazione con i Dipartimenti di Prevenzione delle Regioni, grazie alla nostra rete ambulatoriale diffusa su tutto il territorio nazionale, per la creazione di punti di vaccinazione dedicati ai malati oncologici”.

«Il 2020 ha messo a dura prova le associazioni, soprattutto quelle dell’area socio-sanitaria.
Il comunicato del presidente nazionale LILT testimonia l’impegno delle associazioni provinciali per la lotta contro i tumori anche durante l’emergenza Covid – ha affermato Maria Ottaviano -. Su tutto il territorio nazionale noi, insieme alle altre 105 LILT italiane, abbiamo continuato la nostra attività senza sosta anche in collaborazione con la sanità pubblica. Oggi, ad Isernia come altrove, appare necessaria la massima protezione per i pazienti oncologici e per i volontari LILT impegnati. Consapevoli anche che, per loro, il rischio di diagnosi tardive e la loro qualità di vita venga ulteriormente compromessa. Con l’auspicio di poter continuare il nostro impegno in modo sempre più efficace diamo appuntamento a tutti per le prossime giornate nazionali della prevenzione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: