VENAFRO – Pascolo abusivo bovino nell’area del Campaglione, al via azioni legali

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana

VENAFRO – Pascolo bovino nel Parco Regionale dell’Olivo di Venafro e nel Comune di Venafro.

Partecipata riunione ieri sera presso la sede della Fondazione Mario Lepore, nel rispetto delle norme anti Covid, sulla questione del pascolo abusivo bovino nell’area del Campaglione.

Già con vari esposti l’Ente Parco ha più volte segnalato il perdurante fenomeno del pascolo bovino abusivo nel territorio di competenza, esponendo fatti circostanziati al Comando Stazione dei Carabinieri di Venafro. A questi si sono aggiunte denunce di privati.

Sull’argomento fu anche convocato dal Prefetto di Isernia un Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica il 13 marzo 2019, al fine di individuare iniziative risolutive della vertenza.

Purtroppo, tale iniziativa, a tutt’oggi, non ha prodotto alcun effetto, visto che il fenomeno si ripropone stabilmente con arroganza e con più veemenza nel pieno sprezzo e nella non curanza delle regole.

Nonostante gli sforzi tesi alla tutela e alla promozione del paesaggio rurale storico del Parco Regionale dell’Olivo di Venafro, a tutt’oggi, le iniziative adottate continuano ad essere messe a repentaglio da qualche allevatore che continua ad ignorare Enti, tutori dell’ordine e proprietari terrieri, praticando il pascolo notturno con evidente nocumento al benessere degli animali.

il fenomeno ha raggiunto limiti non più sostenibili mettendo a repentaglio i provvedimenti regionali istitutivi del Parco (L.R. n. 30/2008), la persistenza dell’area nel Registro nazionale dei paesaggi rurali storici (decreto n. 6419 del 20.02.2018 del Ministro delle PAAFT), stante i danni arrecati ai terrazzamenti, la candidabilità dell’area al programma GIAHS della FAO, la fruizione del Parco e la produzione di olio (stante i danni arrecati alle piante).

I presenti hanno messo in risalto che il fenomeno ha assunto tale gravità da ingenerare allarme sociale per l’arroganza con la quale viene condotto il pascolo, in maniera soverchiante nei confronti delle legittime rimostranze da parte degli olivicoltori e dei preposti alla tutela del territorio.

Presente all’incontro anche l’Avv. Gianluca Giammatteo con il quale si intendono avviare incisive azioni legali.

La riunione si è conclusa con la sottoscrizione di una richiesta a S.E. il Prefetto di Isernia di voler convocare sull’argomento un nuovo Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza al fine di concertare con gli Enti e Corpi di Polizia del territorio ogni utile iniziativa finalizzata a debellare il fenomeno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: