EMERGENZA SANITARIA – Centro Covid Larino, Iorio “Bene la strada di Giustini, adesso non ci sono più scuse”

Michele-Iorio
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
vaccino salva vita

CAMPOBASSO – Torna in auge l’impiego del nosocomio frentano come centro Covid.

Il commissario Giustini, che l’altro giorno ha proposto al direttore generale dell’Asrem Florenzano l’incarico di commissario per l’emergenza covid, torna infatti a riproporre l’idea del Vietri. D’altra parte l’idea del Vietri è sempre stata alla base delle indicazioni del commissario ad acta Giustini.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il  consigliere regionale di Frateli d’Italia Michele Iorio, che dice “Adesso non ci sono più scuse. La proposta di questa mattina arrivata al presidente Toma, al commissario ad acta Giustini e al dg Asrem Florenzano va esattamente nella direzione che ormai da un anno ripetiamo costantemente in Consiglio regionale per avere un centro Covid a Larino.

Il supporto del gruppo Neuromed che mette a disposizione gratuitamente gli strumenti e offre la disponibilità di medici specialisti, tra cui anche la consulenza dell’istituto Cotugno di Napoli, – aggiunge Iorio – trovo sia da accettare.

Né può, il presidente della Giunta, continuare a dire “io non c’entro nulla” perché lui non è un ospite di questo Consiglio regionale che più volte si è espresso su un’organizzazione della pandemia che va esattamente in quella direzione. Anche perché il Piano Covid applicato fino ad oggi in Molise ha fallito.

Si sapeva che ci sarebbe stata la seconda ondata, – afferma il consigliere di Fratelli d’Italia – si sapeva che il virus sarebbe variato. Si sapeva che la terapia intensiva dell’ospedale Cardarelli avrebbe raggiunto l’occupazione totale dei posti letto per Covid, come peraltro ha spiegato il primario del reparto, il dottor Flocco dalle cui parole si evince la pericolosità del livello che ci apprestiamo ad affrontare.

Oggi qualunque cosa si faccia, si fa il bene dei molisani. Io non ho mai trovato il commissario Giustini chiuso alla valutazione di proposte in tema di programmazione sanitaria. Ho trovato l’assenza totale di proposte fatte dalla Regione.

Noi abbiamo – conclude Iorio – il dovere di restituire ai molisani la possibilità di curare le emergenze al Cardarelli di Campobasso.  Abbiamo il dovere di dare la possibilità ai molisani di cure degne per il Covid anche in termini di comfort oltre che di assistenza. Spero che questa sia la volta buona. Una cosa è certa: adesso non ci sono più scuse”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: