COVID 19 – Screening e contenimento del contagio, l’esempio di Campomarino guida gli altri Comuni

vaccino salva vita
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro

ZONA ROSSA – In diversi comuni del Basso Molise sono previsti screening della popolazione al fine di tracciare il contagio.

L’emergenza sanitaria esplosa nell’ultimo mese in Basso Molise ha messo a dura prova la popolazione e le strutture sanitarie portando Il San Timoteo di Termoli e il Cardarelli di Campobasso a ritrovarsi oberati e sotto pressione. Di conseguenza, l’ultima ordinanza del presidente della Regione Donato Toma ha esteso la “zona rossa” per 32 comuni del Basso Molise fino al 7 marzo. Il primo comune ad essere stato colpito dalla nuova ondata di contagi è stato Campomarino, dove il Sindaco Piero Donato Silvestri si era attivato da subito per chiedere misure straordinarie e per spingere la Regione ad instaurare la “zona rossa”. Qui il Sindaco aveva emanato diverse ordinanze restrittive che avevano portato la cittadina adriatica ad essere la prima ad intraprendere un percorso volto a contenere il contagio. Il successo dello screening di massa, con circa 2000 tamponi effettuati, ha inoltre consentito di effettuare un tracciamento rivelatosi utile ed importante nel contesto emergenziale. In questo modo Campomarino si sta avviando ad uscire dall’incubo, con i contagi che da qualche giorno sono quasi azzerati e con i guariti che aumentano costantemente.

Sulla scia del successo di questa politica si stanno muovendo anche gli altri paesi del Basso Molise. Nei giorni scorsi i sindaci, in particolare a Termoli, Guglionesi e Petacciato, hanno emanato ordinanze che riflettono le restrizioni attuate a Campomarino dove, adesso, alcune attività sono state invece riaperte. In particolare, gli screening della popolazione sono stati riproposti a Termoli, Petacciato, Guglionesi, Larino e Portocannone.

A Petacciato partirà sabato 27 febbraio lo screening di massa su base volontaria in modalità drive through. I tamponi saranno effettuati il 27 ed il 28 dalle h. 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.30.

Negli stessi giorni sarà effettuato il tracciamento a Larino, presso il terminal bus in via Cavalieri di Malta.

A Guglionesi invece, sarà possibile sottoporsi a tampone nei giorni 24, 25 e 26 febbraio dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 17.00, presso il Piazzale antistante lo stadio.

La campagna di prevenzione attraverso screening sarà effettuata anche a Portocannone il 27 e 28 febbraio dalle 9.00 alle 18.00 e, negli stessi orari, a domicilio il 1° marzo.

L’amministrazione comunale di Termoli, dal canto suo, ha già dichiarato di attendere solamente di conoscere le date in cui saranno disponibili i medici della Croce Rossa prima di ufficializzare le giornate in cui sarà possibile sottoporsi al tampone. Gli antigenici sono già stati acquistati e nelle prossime ore saranno rilasciati i moduli con i quali si potrà aderire allo screening volontario.  I tamponi saranno effettuati presso la sede della Confraternita della Misericordia, che si ringrazia per la fattiva collaborazione, in via Biferno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: