CALCIO D – Agnone-Campobasso, testa coda con il “fuoco” del derby

agnonese vastogirardi
mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana

CAMPOBASSO – Testacoda nel girone F. Prima contro ultima in classifica.

La diciannovesima giornata prevede la classica gara da Davide contro Golia, che poi è anche un derby visto che si affrontano due corregionali. Da una parte una squadra, il Campobasso, che se potesse farebbe finire questo campionato già oggi, dall’altra l’Agnonese che vorrebbe prolungare il girone di ritorno il più possibile tentando di trovare la quadra sia a livello tecnico che a livello societario.

A quanto pare, almeno l’organigramma dirigenziale sembra sistemato. Dopo l’infelice parentesi “romana” con la New Energy, sì è insediato alla presidenza il giovane Mario Russo coadiuvato da “vecchie volpi” del calcio granata, tra cui Marco Colaizzo, Fernando Sica, Antonio Melloni e Mauro Marinelli.

Con le nuove cariche sono arrivate anche nuove pedine a rinforzare lo scacchiere granata: in difesa, Sebastian Lamacchia, argentino, classe ’86, ex Estudiantes e il greco Orestis Nikolopoulos, classe 1991, ex Puteolana. Tra gli under, invece, c’è il ritorno di Antonio Barbato, classe ’00 proveniente dal Matese, e Gabriele De Carolis, 2002, ex Fasano e Virtus Francavilla.

L’impegno della “nuova” società è chiaramente quello di conservare la categoria, disputata ormai da quattordici stagioni. Domenica è andata male, la sconfitta col Matese ha fatto emergere tutte le lacune che hanno portato gli altomolisani a collezionare appena tre punti con numeri impietosi: cinque gol fatti, quaranta subiti, zero vittorie. A rimettere in sesto la baracca è stato chiamato Mario Fusaro, tecnico delle giovanili, che verrà affiancato da Alessandro Spinoglio per la parte atletica. Una rivoluzione in piena regola pronta a portare una ventata di aria fresca in casa Olympia.

Su sponda Campobasso, al contrario, la tranquillità regna sovrana su tutti i fronti. La prima posizione consolidata domenica fa ben sperare per il futuro, visto che per i Lupi ci sono anche due partite da recuperare e potenzialmente si potrebbe arrivare ad otto punti di distacco dalla seconda. Con il ritorno di Damiano Menna in difesa, mister Cudini potrà attingere a piene mani da tutta la rosa. Gli ultimi innesti di Ladu e Rossetti, suo il gol vittoria contro l’Aprilia, hanno dato quella marcia in più ad una squadra già pronta per affrontare il lungo e insidioso cammino verso la vittoria finale. Probabilmente, proprio questo mercoledì, l’undici potrebbe subire qualche variazione facendo tirare il fiato a qualche big finora sovrautilizzato. Il tecnico marchigiano potrebbe azzardare un cambio a centrocampo tra Bontà e Tenkorang, lasciando così un posto libero in avanti. Chi affiancherà gli inamovibili Esposito e Cogliati? Rossetti o Di Domenicantonio? Le opzioni sono molteplici e Pietro Ladu sembra in pole position per un posto da titolare al posto di Brenci. Vedremo se ci sarà o meno il turnover tra i rossoblù.

Appuntamento al Civitelle con la partita a porte chiuse trasmessa in diretta streaming sui canali online del Campobasso Calcio. A dirigere l’incontro il signor Maccarini di Arezzo, fischio d’inizio alle 14.30.

Andrea Zita                                

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: