VENAFRO – Emergenza Covid, odinanza di Ricci “Controlli più stringenti e relative sanzioni per chi si ostina a trasgredire le regole”

pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

VENAFRO – Sono in arrivo nuove misure restrittive per la città di Venafro con “controlli più stringenti e relative sanzioni per chi si ostina a trasgredire le regole“.

La diffusione dei contagi va fermata. La situazione di crescente emergenza, che si riflette nell’afflusso ai Pronto soccorso e nei ricoveri nei reparti Covid degli ospedali, esige purtroppo ulteriori restrizioni nelle attività. Così come la responsabilità e l’attenzione che la stragrande maggioranza dei cittadini sta continuando a dimostrare non può essere vanificata dall’irresponsabilità di una minoranza di persone. Pertanto, nonostante le misure adottate dal Governo con l’inserimento del Molise nella “zona rossa“, il sindaco Alfredo Ricci ha firmato un’Ordinanza per le prossime due settimane che dispone maggiori restrizioni in città a tutela della popolazione.

Nello specifico:

1) DIDATTICA A DISTANZA NELLE SCUOLE dell’infanzia e primaria e nella 1° media del Pilla e del Testa; per le 2° e 3° medie e per le superiori la DAD già è stabilita dall’attuale DPCM; sono sempre salve le competenze dei Dirigenti Scolastici per le attività didattiche in presenza per gli alunni diversamente abili e con bisogni educativi speciali e per le attività laboratoriali;
2) la chiusura al pubblico della VILLA COMUNALE;
3) la proroga del DIVIETO DI STAZIONAMENTO dalle ore 18:00 alle ore 22:00 nelle aree della Cattedrale, del “Campaglione”, del lavatoio, del Castello, del campo sortivo e della palestra d via Pedemontana, di piazza Merola (San Francesco), estendendolo ora anche alle aree di via Antonio Mancino;
4) la CHIUSURA DELLE PALESTRE e centri sportivi annessi ai tutti gli istituti scolastici cittadini, nonché la chiusura della palestra comunale di via Pedemontana e del bocciodromo situato all’interno della villa comunale.
Dunque la battaglia contro il Coronavirus prosegue senza sosta.
“Il momento è delicato e la prudenza e la prevenzione mai come adesso sono necessari. Ci saranno controlli e sanzioni. – comunica il sindaco Ricci – Mi appello, però, anche alla responsabilità di ognuno, soprattutto per i prossimi 15 giorni. Non ha senso tenere strade vuote e poi case in cui si organizzano cene e feste tra parenti e amici. La convivialità privata rischia di diventare anche più insidiosa degli assembramenti in strada. Per questo, – conclude il primo cittadino – responsabilità e serietà da parte di tutti sono sempre la costante che dobbiamo mantenere nell’interesse e nel bene di tutti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

compra su amazon »

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

compra su amazon »

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: