VENAFRO – Alcune foto per raccontare quando la vita era solo in “bianco e nero”: il teatro scolastico venafrano della metà degli anni ’60

pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro

VENAFRO – In tempi di covid si resta prevalentemente tra le mura di casa, facendo di tutto e di più per “ammazzare” il tempo, ivi compreso ricercare vecchie foto in b/n, individuare i soggetti ritratti e ricordare le vicende del periodo andato.

I risultati sono quanto mai interessanti perché consentono di “ritrovare” fatti, personaggi e situazioni che il trascorrere del tempo aveva affievolito nella mente. Eccole alcune di tali vecchie e care foto b/n dei decenni trascorsi.

Siamo a Venafro ed un click della prima metà degli anni ’60 rispolvera il teatro scolastico del Liceo Classico “Giordano” del tempo. Si é sul palco dell’allora cine/teatro San Domenico della città, dove il terzo liceo dell’anno scolastico 1964/’65 presentò la commedia brillante “Ci penso io” nell’ambito delle iniziative didattico/culturali per il “Mak P” del tempo, ossia i festeggiamenti di fine anno dei maturandi. Interpreti, regista e sceneggiatori furono gli stessi alunni ambosessi dell’indirizzo umanistico, col sostegno di qualche studente esterno al “Giordano”. La foto in b/n ritrae un momento della recita, con “attori” particolari: come il licenziando alunno Tonino Atella, attualmente pubblicista e scrittore, nei panni del dottore mentre visita un dolorante Franco Valente suo paziente, oggi storico ed architetto ed all’epoca studente liceale al “Giordano”. Completarono il cast di “Ci penso io” altri studenti umanistici venafrani come Pasquale Cardines, stabilitosi poi in Africa, Assuntina Rossi, già dipendente della sanità pubblica, e numerosi altri anche di Istituti Superiori non di Venafro, tra cui Nicandro D’Angelo, “ingaggiato” per la sua bravura recitativa ed attualmente libero professionista a Frosinone. Suggeritore dello spettacolo fu invece Vincenzino Bianchi, successivamente dipendente Carsic ed oggi scomparso. Le prove della commedia si protrassero per un inverno intero a Santa Lucia, già cinema “Vittoria”. Alla fine della recita al “San Domenico” dalla platea arrivarono scroscianti applausi per “attori” e collaboratori, soddisfattissimi dei consensi incassati!

Altra foto, questa del ’68, con l’allora squadra giovanile della GIAC (Gioventù Italiana Azione Cattolica), movimento giovanile dell’ambito cattolico promosso dall’indimenticabile Don Sante Izzi, prete originario di Cerro al Volturno, ricco di idee e capace di coinvolgere ragazzi e giovani venafrani del tempo. Il tutto avveniva sul campetto e nella “Casa di Don Sante” nelle vicinanze della Cattedrale, costruzione dovuta all’infaticabile opera dell’uomo di chiesa ed ancora oggi così definita nel ricordo del personaggio. Nel click b/n è riprodotta la squadra giovanile della GIAC di Venafro del ’68, una delle tante iniziative sociali promosse dall’attivissimo Don Sante, la cui missione pastorale si concluderà decenni dopo alla Parrocchia di Santa Maria Assunta in Isernia. Nel click si riconoscono, in piedi da sinistra, Claudio D’Innocenzo, Nicandro Pompeo, quindi Piero Alterio e Beniamino Capasso; accosciati da sinistra Benedetto Potena, al centro il portiere del tempo Tonino Forte ed ultimo a destra Franco D’Innocenzo. Dietro la squadra é ritratto Gigino Vizoco, dirigente/accompagnatore.

Foto, quella del teatro scolastico e l’altra dell’attività sportiva degli anni ’60 a Venafro, bellissime perché ricordano sport, cultura, attività e personaggi del tempo che fu e che a distanza di anni risultano sempre ricche di bellissimi significati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail
NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: