“Un Click di solidarietà”, i Carabinieri in aiuto a chi ha difficoltà con la campagna vaccinale

Un Click di solidarietà, Carabinieri, campagna vaccinale
pasta La Molisana
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

ISERNIA – Nasce l’iniziativa “Un click di solidarietà“. I Carabinieri, con la presenza costante della Chiesa, per aiutare gli anziani e coloro che hanno difficoltà nella campagna vaccinale.

Si è svolta questa mattina, 23 aprile 2021, alle ore 10:00 una conferenza stampa tenuta dal Comandante Provinciale dei Carabinieri di Isernia Tenente Colonello Gennaro Ventriglia e dal Vescovo di Isernia S.E. Monsignor Camillo Cibotti, in relazione alla presentazione del progetto “Un Click di solidarietà”, un’iniziativa nata a seguito delle difficoltà riscontrate da più persone nell’aderire alla campagna vaccinale in corso.

“Si tratta di un’iniziativa – afferma il Tenente Colonnello Gennaro Ventriglia – che consentirà alle persone anziane che non hanno la possibilità di avere un collegamento internet a casa e, di conseguenza, scaricare il modulo di adesione alla campagna vaccinale.  Avranno la possibilità di potersi recare presso tutte le stazioni dei Carabinieri della provincia di Isernia, dove, all’interno della caserma, il Comandante della stazione, insieme ai militari presenti, compileranno per loro in via informatica la scheda di iscrizione per la vaccinazione. Se ci sono cittadini che non possono recarsi presso le stazioni per problemi di deambulazione, possono chiamare la caserma dei Carabinieri e il Comandante della stazione o i militari andranno a casa di queste persone per compilare il format previsto dall’Asrem per la vaccinazione”.

“Si tratta di un gioco di squadra – aggiunge – che vede protagonisti tutti sullo stesso piano, l’Arma dei Carabinieri, i parroci della Diocesi e della provincia di Isernia e dei sindaci che contribuiranno a diffondere queste notizie di servizio affinché, anche le persone meno tecnicamente attrezzate, possano registrarsi per la vaccinazione”.

Il Tenente Colonnello continua ricordando come l’Arma dei Carabinieri, da sempre, è vicina ai cittadini “Questa iniziativa non è sporadica, non è la prima. Noi come Arma dei Carabinieri siamo estremamente vicini alla comunità, in particolare alle persone più anziane, indifese e fragili che hanno bisogno di essere aiutate. E’ dallo scorso anno che noi militari dell’Arma aiutiamo chi ha più bisogno, dal recarsi alle Poste a ritirare le pensioni per le persone che non ne hanno la condizione fisica, piuttosto che chi ha la necessità di effettuare i tamponi. Da circa un mese e mezzo ad Isernia c’è il centro vaccinale all’Auditorium, l’unico che vede la collaborazione di Asrem e di medici e infermieri dei Carabinieri per eseguire le vaccinazioni, dove, ad oggi, sono state vaccinate circa 4 mila persone. In questa opera così importante siamo gemellati con la Chiesa, per questo motivo ho chiesto all’Eccellenza Camillo Cibotti di poter condividere con noi questa iniziativa”.

“Per me è stato veramente un piacere poter collaborare a questa iniziativa e sono stato ben felice di dare la nostra adesione – questa la reazione del Monsignor Emilio Cibotti -. Il più delle volte, i nostri fedeli, soprattutto quelli che partecipano alla ferialità delle celebrazioni, ma anche alle messe domenicali, è una popolazione anziana. Abbiamo un rapporto costante con le perone anziane che vogliono ricevere i sacramenti, i nostri parroci, inoltre, svolgono visite quotidiane e mensili, si tratta di un modo per rafforzare questa iniziativa e perché queste persone non si sentano abbandonate. E’ bello sottolineare l’aspetto di solidarietà, di accoglienza e di vicinanza cosa che si può cogliere in questa iniziativa ma anche nell’attività costante da parte dell’Arma e noi siamo con loro affinché anche questa iniziativa possa contribuire al raggiungimento, il prima possibile, dell’immunità di gregge”.

“Le nostre – aggiunge – non sono iniziative solo di carattere religioso, spesso ci troviamo in azione in campo sociale, nell’ambito dell’accoglienza di quelle che sono le necessità, i bisogni e le emergenze della nostra realtà diocesana. Ultimamente abbiamo notato come molte persone si sono rivolte ai parroci per chiedere informazioni su come arrivare ai centri vaccinali, per cui penso che questa iniziativa possa diventare ancora più penetrante”.

Infine, una nota sulla campagna vaccinale “Si parla di tante categorie di persone per essere sottoposte alla vaccinazione, ma non dei sacerdoti che sono sempre a contatto con la gente, che portano i Sacramenti alle persone, spesso malate”. “Ho espresso al Presidente della regione la mia perplessità – continua Sua Eccellenza –  riguardo all’assenza dei parroci dalla vaccinazione, se non altro per permettere loro di continuare ad agire in sicurezza. Fino ad ora abbiamo avuto dei sacerdoti colpiti dal Covid ma che, grazie alla premura e alla solerzia dei medici, sono guariti. Nessuno tra essi è mai arrivato un momento grave. Se ci fosse stata una vaccinazione preventiva, forse, avremmo avuto la possibilità di essere vicini alle persone ricoverate in ospedale e ancor di più, vicini a coloro che si trovano nelle terapie intensive, tutti luoghi in cui normalmente il cappellano è presente”.

Di seguito tutti i Comandi Stazione Carabinieri per  prendere un appuntamento.

Stazione Comuni tel  

ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO

 

Stazione Isernia

Viale 3 marzo 1970 n.2

 

Isernia;

Pesche;

Longano;

Castel Pizzuto;

Miranda.

0865/453000 Tutti i giorni

00.00 – 24.00

 

Stazione Frosolone

Via Filangieri n.72

 

Frosolone;

S.Elena Sannita.

0874/890401 08.00 – 10.00

lun./mar./giov./ven./dom.

 

15.00 – 17.00 mer.

14.00 – 16.00 sab.

Stazione Carpinone

Via Giacomo Caldora n.8

 

Carpinone;

Pettoranello del Molise;

Sessano del Molise.

0865/93203 08.00 – 10.00

lun./mer./ven./sab./dom.

15.00 – 17.00 mar./giov.
Stazione Cantalupo

Via Nazionale S.P. Pentrica

 

Cantalupo nel Sannio;

Castelpetroso;

Roccamandolfi.

0865/814200 08.00/10.00

lun./mar./mer./sab./dom.

 

14.00 – 16.00 giov./ven.
Stazione Macchiagodena

Via Principe Umberto n.16

Macchiagodena;

S. Maria del Molise.

0865/810341 08.00 – 10.00

lun./mer./gio./sab./dom.

15.00 – 17.00 mar./ven.
Stazione Rionero Sannitico

Via Calvario n.1

Rionero Sannitico;

Montenero Val Cocchiara.

 

0865/848001 08.00 – 10.00

lun./mar./gio./ven./dom.

 

15.00 – 17.00 mer.

14.00 – 16.00 sab.

 

Stazione Forlì

Via Mandrelle n.1

Forlì del Sannio;

Acquaviva d’Isernia.

0865/847320

 

08.00 – 10.00

lun./mer./ven./sab./dom.

 

15.00 – 17.00 mar./gio.
Stazione Pescolanciano

Via Garibaldi n.1

Pescolanciano;

Chiauci.

0865/832603 08.00 – 10.00

mar./gio./ven./sab./dom.

 

15.00 – 17.00 lun./mer.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail
NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: