RECOVERY FUND – Buono (Pd) “Una grande occasione che rischia di essere persa dal Molise”. Dibattito sulla piattaforma Zoom

Stefano Buono
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro

VENAFRO – Il Recovery Fund una grande occasione che rischia di essere persa dal Molise. Su questo, giovedì 29 aprile alle 17:30 ci sarà un confronto sulla piattaforma Zoom, in compagnia del Senatore del Partito Democratico Alessandro Alfieri e dell’Europarlamentare Giosi Ferrandino.

Ad annunciarlo il consigliere comunale del Pd Stefano Buono che aggiunge “Mai, forse neanche con lo ERP (il Piano Marshall), l’Italia aveva avuto l’opportunità di disporre di tali quantità di danari da destinare all’investimento pubblico. Unitamente al fondo complementare si avranno circa 235 miliardi di euro che saranno finanziati in gran parte con l’emissione di debito comune europeo e per la restante parte grazie all’occasione offerta dalla possibilità di sforamento dei parametri di bilancio. La rivoluzione verde, la transizione ecologica, la digitalizzazione e l’innovazione, le infrastrutture e la mobilità sostenibile, la salute, l’inclusione e la coesione sono i macro capitoli in base ai quali i progetti verranno finanziati.

Non solo l’occasione per disegnare un mondo sostenibile ma anche l’opportunità di rilanciare gli investimenti e quindi il lavoro. Tuttavia dobbiamo registrare con grande amarezza, l’approssimazione e la mancanza, ancora una volta, di progettualità con la quale il Governo regionale ha approcciato a questo strumento straordinario. Un approccio frammentato, poco organico e incoerente che, purtroppo, avevamo avuto modo di sperimentare già con Contratti istituzionali di sviluppo. Allora come oggi non vi è alcun macroprogetto che riguardi i capitoli e le aree tematiche sopra menzionate. Sono state invece presentate una miriade di schede e di piccoli progetti completamente scollegati
rispetto dalla realtà, dalle esigenze del territorio e non coerenti con quanto previsto dal PNRR.
Eppure il Molise, la regione più piccola e maggiormente in difficoltà nel panorama nazionale, dovrebbe più degli altri poter beneficiare di tali risorse.

Non solamente per la necessità di sopravvivenza, e quindi di rilancio degli investimenti e dell’economia produttiva, ma anche esoprattutto perché questa terra è particolarmente vocata alla riconversione green che informa il Recovery italiano. L’agricoltura sostenibile, il turismo rurale e culturale, la promozione delle peculiarità enogastronomiche, la mobilità sostenibile sono tutti temi verso i quali il resto del mondo si sta orientando e che, paradossalmente, vedrebbero il Molise rimanerne fuori. L’assenza di grandi infrastrutture, sia materiali che immateriali, condannano questo territorio all’isolamento e a non essere attrattivo.

Cosi come nulla viene fatto per la tutela della salute dei cittadini molisani i quali soffrono un commissariamento sanitario quindicennale, nonostante all’interno di questo strumento ci sia la possibilità di attingere risorse per rilanciare il sistema sanitario. La miopia, l’inadeguatezza di questa classe dirigente rischia questa volta di non far cogliere un’occasione storica ai cittadini molisani.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail
NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: